energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Coronavirus 17/04: 1.150 contagi, continua il calo dei ricoveri Cronaca

Firenze – In Toscana i casi di positività al Coronavirus sono 1.150 in più rispetto a ieri (1.127 confermati con tampone molecolare e 23 da test rapido antigenico). I guariti crescono dello 0,7% e raggiungono quota 183.426 (85,1% dei casi totali).

Oggi sono stati eseguiti 15.612 tamponi molecolari e 11.253 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,3% è risultato positivo. Sono invece 8.812 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 13,1% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 26.370, -0,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.815 (20 in meno rispetto a ieri), di cui 278 in terapia intensiva (stabili).

Oggi si registrano 20 nuovi decessi: 11 uomini e 9 donne con un’età media di 80 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 4 a Firenze, 2 a Prato, 2 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 3 a Lucca, 3 a Pisa, 1 a Livorno, 3 a Arezzo, 1 residente fuori Toscana.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

L’età media dei 1.150 nuovi positivi odierni è di 43 anni circa (il 18% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 6% ha 80 anni o più).

Complessivamente, 24.555 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (166 in meno rispetto a ieri, meno 0,7%). Sono 26.976 (808 in più rispetto a ieri, più 3,1%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 11.342, Nord Ovest 8.669, Sud Est 6.965).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 1.815 (20 in meno rispetto a ieri, meno 1,1%), 278 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »