energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Coronavirus: a Marsiglia tampone a tutti quelli che lo chiedono Cronaca

Parigi – “Lo scenario privilegiato è quello di un ritorno a scuola il 4 maggio”: lo ha dichiarato il ministro dell’educazione Jean-Michel Blanquer mentre il governo sta ancora soppesando se e quanto prolungare il confinamento inizialmente previsto per un paio di settimane, cioè proprio quando ci si attende qui il picco dell’epidemia.

Come ogni giorno ormai da più di una settimana il bilancio delle vittime del coronavirus si fa sempre più pesante: secondo gli ultimi dati i  casi di contagio hanno superato i 16.000 e i morti hanno raggiunto i 674 con il virus che imperversa soprattutto in otto regioni e in particolare l’Alsazia.  I medici morti per causa del virus sono saliti a tre.

Il direttore della sanità Jerôme Salomon,  ha avvertito che la situazione continuerà a deteriorasi e che non sarà possibile misurare l’impatto della quarantena prima di un paio di settimane. Il primo ministro Edouard Philippe comunicherà tra poche ore al paese le nuove disposizioni anti-epidemia, che possono andare appunto a prolungare il confinamento all’estensione del coprifuoco a tutto il territorio.

Un irrigidimento delle misure è stato chiesto non solo dal personale sanitario  preoccupato della curva ascendente dell’epidemia, ma anche il Consiglio di Stato cui erano ricorsi ieri due sindacati di medici che accusavano il governo di lanciare segnali contraddittori che mettevano a repentaglio la sicurezza dei francesi e chiedevano un confinamento totale. Il Consiglio ha respinto quest’ultima richiesta ma ha ingiunto al governo di restringere le deroghe agli spostamenti, soprattutto quelli per svolgere un’attività fisica.

Mentre non si placa la polemica legata alla mancanza delle mascherine,  accesi dibattiti stanno nascendo sull’inadeguatezza del numeri di test effettuati nel paese.  Migliaia di persone hanno fatto la fila oggi all’ospedale La Timone di Marsiglia specializzato nelle malattie infettive che si è offerto di fare tamponi a chiunque volesse controllare il suo stato di salute.

Ad organizzare il test sono le equipe del Prof Didier Raoult,  lo specialista delle malattie infettive che da settimane chiede a gran voce test generalizzati.  Raout è anche convinto che per sconfiggere la pandemia il miglior alleato è l’antimalarico clorochina.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »