energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Coronavirus, Unità di crisi: “Per ora situazione sotto controllo” Cronaca

Firenze – “Al momento non sono in essere situazioni di rischiol’unico caso sospetto di infezione è pienamente sotto controllo dal punto di vista sanitario”. E’ quanto afferma un comunicato emesso al termine della riunione di oggi dell’Unità Sanitaria di Crisi (USC) per la gestione di eventuali casi di infezione da nuovo Coronavirus (2019-nCoV).

L’USC, presieduta dal direttore sanitario Emanuele Gori e coordinata dal direttore maxiemergenze ed eventi di carattere straordinario Federico Gelli, ha definito le procedure per la segnalazione e la gestione di casi che rientrano nei criteri indicati dal Ministero della Salute relativamente all’ infezione da nuovo Coronavirus.

“L’obiettivo dell’Azienda è creare un riferimento organizzativo e professionale unico per dialogare con gli organi di stampa, operatori e cittadini- spiega Gori.”

Sono due le procedure attivate dall’USC e che saranno diffuse in tutti i presidi aziendali (ospedalieri e territoriali) e negli ambulatori dei medici di famiglia e dei pediatri di libera scelta. Nello specifico si tratta, da un lato di azioni da mettere in campo per la gestione di pazienti da parte delle centrali operative 118 e dall’altro di indicazioni fornite agli operatori sanitari in servizio nei pronto soccorso, nei reparti ospedalieri e nelle sedi territoriali. Le indicazioni da seguire riguardano anche il personale delle associazioni di volontariato che opera nei mezzi di soccorso.

“L’Azienda è al lavoro per affrontare una eventuale situazione di rischio mettendo a disposizione tutti gli strumenti per tutelare la sicurezza sia degli operatori sanitari, che dei cittadini- afferma Gelli

E’ inoltre garantita la mediazione linguistico-culturale aziendale per facilitare la comunicazione tra operatori e pazienti, oltre alla traduzione delle procedure in lingua inglese e cinese.

L’Azienda si impegna ad informare costantemente sull’evoluzione della situazione in stretto contatto con la Task Force della Regione Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »