energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Corruzione, primi 5 mesi dell’anno, 1435 denunce Società

Roma- Corruzione male d’Italia. Ecco alcuni dei dati resi noti ieri dalla Guardia di finanza. Nei primi 5 mesi del 2014 sono state denunciate per concussione, corruzione, peculato o abuso d’ufficio 1.435 persone, 126 gli arrestati. Settore degli appalti, il più esposto: le Fiamme Gialle sporgono denuncia per oltre 400 persone; valore complessivo di gare irregolari: 1,2 miliardi di euro. Operazioni finanziarie sospette – Dall’inizio dell’anno, l’Unità di Informazione finanziaria della Banca d’Italia ha segnalato alla GdF oltre 38.000 operazioni sospette, la maggior parte delle quali provenienti da intermediari finanziari (banche e poste) e circa 2000 da professionisti. Lotta alla criminalità organizzata – Tremila accertamenti patrimoniali negli ultimi due anni, interessati oltre 6mila soggetti, di cui più di 1.200 società. Proposte di sequestro: avanzate per oltre 8 miliardi di euro. Sequestri e confische effettuati su beni e aziende di mafiosi o soggetti a questi vicini, tra sequestri e confische, per circa 7,5 miliardi di euro. Nel 2014 sono state proposte misure patrimoniali per oltre 4 miliardi di euro; finora 2,7 miliardi di euro di beni sono stati effettivamente sequestrati e confiscati, metà dei quali riconducibili ad aziende. Evasione fiscale – Le Fiamme Gialle hanno individuato, nei primi 5 mesi del 2014, 3.000 evasori totali. Lo scorso anno le Fiamme Gialle hanno scoperto oltre 15 miliardi di euro di basi imponibili sottratte a tassazione nel campo dell’evasione internazionale, 16 miliardi di ricavi non dichiarati da oltre 8.300 evasori totali e più di 2 miliardi di Iva evasa, riconducibili al fenomeno delle “frodi carosello”. Sempre nel 2013 sono stati denunciati oltre 12.000 responsabili di frodi e reati fiscali, di cui circa 200 arrestati, principalmente per aver utilizzato o emesso fatture false, per non aver versato l’Iva e per non aver presentato la dichiarazione dei redditi o per aver distrutto o occultato la contabilità. Sono state poi avviate procedure di sequestro nei confronti dei responsabili di reati fiscali, di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per 5,3 miliardi di euro, di cui 1,4 miliardi già eseguiti. Riciclaggio – Superano le 400, le indagini di polizia giudiziaria messe in atto nel 2013, oltre a approfondimenti investigativi su quasi 18.000 segnalazioni di operazioni sospette per intercettare i flussi finanziari di provenienza illecita. Sono stati così individuati 1,4 miliardi di euro oggetto di riciclaggio ed oltre 41 milioni di euro di denaro contante trasferito illecitamente, da e verso l’estero

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »