energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Manifestazione FN, Prato si prepara, blindato il percorso del corteo Breaking news, Cronaca

Prato – Non si placano in città le proteste contro la manifestazione di Forza Nuova che ha avuto l’autorizzazione della Questura e della Prefettura di Prato, nonostante le 12mila firme raccolte per dire no alla manifestazione, la lettera della Diocesi Pratese e le interrogazioni parlamentari a Roma dell’onorevole Antonello Giacomelli. “Le cose scritte da Roberto Fiore sono inaccettabili. Ho posto il tema alla Camera. Se il governo non è in grado di resistere al ricatto di Forza Nuova, venga qui in aula Salvini a dirci che la sua baldanza vale solo contro i più poveri della terra”.

Una tensione alimentata anche dalle scritte inneggianti al Duce trovate ieri mattina davanti alla sede dell’Anpi e del Partito democratico.

Le risposte a questi episodi non si sono fatte attendere dagli organizzatori di Forza Nuova, che hanno rispedito al mittente insinuando che scritte e svastiche non sarebbero opera loro e hanno invitato  le “controparti (Comune, ANPI ) ad evitare questi piccoli casus belli fatti in casa”. Da mettere nel conto anche la telefonata del conduttore radiofonico  Giuseppe Cruciani, che ieri nella sua trasmissione “La zanzara” ha intervistato Nigro, il candidato sindaco di Forza Nuova a Prato, che tra le altre cose sulla svastica si è espresso “vederla non mi fa né caldo né freddo”.

Il sindaco  Matteo Biffoni ha ribadito sin dall’inizio della vicenda la propria contrarietà alla manifestazione organizzata da Forza Nuova nel centenario della nascita dei fasci di combattimento, e lo ha fatto anche questa mattina al Comitato per l’ordine e la sicurezza convocato in prefettura. Per il Prefetto e il Questore non ci sono motivi per vietare la manifestazione indetta per sabato prossimo e hanno chiesto al Comune di Prato di mettere in atto i provvedimenti necessari per la chiusura delle strade e la rimozione delle auto. “Resto fermamente contrario alla manifestazione indetta da Forza Nuova per tutti i motivi già ripetuti in ogni sede nei giorni scorsi. Il giorno scelto, la celebrazione del fascismo ricordata in ogni comunicazione dei forzanovisti, i toni violenti e la tensione che in questi giorni è andata aumentando, sono secondo me violazioni della legge e rischi per l’ordine pubblico in città – sottolinea il sindaco – sono però un uomo delle istituzioni e rispetto la decisione del Prefetto e del Questore. Come Amministrazione comunale parteciperemo al presidio organizzato da sindacati e associazioni a cui stanno aderendo tante realtà della comunità pratese e a cui abbiamo dato il patrocinio. Le diverse voci della Città che, se pure con diversa sensibilità politica, in questi giorni hanno espresso chiaramente la propria posizione, potranno ritrovarsi in piazza a ribadire la difesa dei principi democratici. Prato non lascia spazio all’odio, alla violenza, alla paura”.

Ripercussioni ci saranno anche sulla viabilità: “La Polizia  Municipale e i nostri uffici stanno già lavorando secondo le richieste della questura per porre divieti di sosta e chiudere le strade del percorso della manifestazione di Forza Nuova che si snoderà tra la stazione centrale e piazza del Mercato Nuovo – conclude il sindaco – ogni comunicazione in merito sarà diffusa alla città non appena verranno definiti i dettagli”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »