energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Così il Museo del Ciclismo ricorderà il mitico Bartali Sport

Firenze – Lunedì prossimo 4 maggio, ore 18, assemblea straordinaria dei tesserati dell’Associazione Amici del museo Gino Bartali di Ponte a Ema. Il presidente Andrea Bresci ha preso questa iniziativa per sottoporre ai soci, sono 72, i dieci punti indicati dal Comune di Firenze ai quali intende ispirarsi per assumere, con la formula del comodato d’uso gratuito, la gestione del museo.

La convocazione dei soci si è resa necessaria perché non tutte le condizioni poste da Palazzo Vecchio con quei 10 punti trovano al momento accoglienza da parte dei vertici dell’Associazione Amici del Museo proprietaria dei numerosi e preziosi cimeli esistenti nel museo stesso.

Quindi i soci dovranno esprimersi sulla questione e dare disposizioni al consiglio direttivo che dovrà poi incontrarsi con Andrea Vannucci assessore allo sport del Comune di Firenze, ente proprietario per il 65% delle azioni del museo (le altre azioni sono divise tra Provincia di Firenze e Comune di Bagno a Ripoli). Palazzo Vecchio, intanto, ha lasciato intendere che destinerà solo due suoi dipendenti per la gestione del museo.

Intanto il giorno dopo l’assemblea, l’Associazione Amici del museo ricorderà il 15° anniversario della scomparsa di Gino Bartali avvenuta, appunto, il 5 maggio del 2000. Martedì il museo sarà aperto dalle ore 9 alle ore 16 con ingresso gratuito per i visitatori; una delegazione con il consiglio direttivo dell’associazione alle ore 10,30, renderà visita alla tomba dell’indimenticabile campione che si trova nel cimitero di Ponte a Ema; ed alle ore 11 nella chiesa di Ponte a Ema ci sarà una Messa celebrata dal parroco don Giulio Cirri, a suo tempo, grande tifoso di Bartali.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »