energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Costa Concordia, domani termina il defueling Cronaca

Manca davvero poco alla conclusione dell'estrazione di tutto il carburante e di tutti gli oli combustibili, in totale circa 2400 tonnellate, che si trovavano nei serbatoi della nave da crociera Costa Concordia, ora relitto, che la sera del 13 gennaio si è arenata sui fondali di Punta Gabbianara dell'Isola del Giglio, causando la morte di 32 persone (25 accertate, 7 ancora disperse), a causa della collissione con gli scogli delle Scole durante manovre di accostamenot alla nave. L'urto provoco uno squarcio di circa 70 metri sul fianco della nave, che comincio così ad imbarcare acqua e ad inclinarsi progressivamente, fino a restare semisssomersa sul fondale. Entro stasera terminerà la fase di recupero dell'olio combustibile e domani terminerà il recupero delle acque di sentina. ''La fase di aspirazione termina tecnicamente domani sera'' ha detto il sindaco dell'Isola del Giglio Sergio Ortelli.
Gli interventi di estrazione e trasporto del carburante e degli oli combustibili sono stati realizzati dalla società olandese Smit Salvage e dalla Neri di Livorno, incaricate dalla società armatrice Costa Crociere. Tra gli interventi effettuati si ricordano in particolare le complesse operazioni di flangiatura delle valvole dei serbatoi da parte degli operatori subacquei.
L'annuncio ufficiale della conclusione degli interventi di defueling,  secondo quanto si apprende,  verrà dato sull'Isola nel pomeriggio dall'amministratore delegato di Costa Crociere Pierluigi Foschi e dal commissario delegato all'emergenza  del Giglio Franco Gabrielli. Nel pomeriggio Gabrielli incontrerà sarà impegnato nel consueto incontro settimanale con la popolazione del Giglio per informarla sugli interventi in corso e programmati.

Procedono le operazioni di rimozione del carburante dai serbatoi della Concordia
Naufragio Giglio: celebrati a Rimini i funerali di Dayana e Williams Arlotti
Riprendono le operazioni sulla Concordia e Dayana torna a casa
Defueling Concordia agli ultimi metri cubi, sospensione per maltempo
Mancano ormai 300 metri cubi di carburante alla fine del defueling della Costa Concordia
Una società olandese propone di rimettere in mare la Costa Concordia

Foto it.notizie.yahoo.com

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »