energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Covid e G20, Monica Baldi: una Carta di Firenze per l’equità sanitaria Dibattito politico

Firenze – A seguito della conferenza “Come superare la pandemia di COVID-19 e le sue conseguenze” organizzata dallo European Parliament Former Members Association (FMA) e dalla Commissione Women 20 Equity in Health, l’ex membro del Parlamento europeo e vicepresidente dell’Associazione degli ex membri del Parlamento europeo Monica Baldi presenta la “Charta de Florentia”, un invito all’azione per i paesi del G20 per dare priorità all’equità sanitaria per tutti.

La Charta de Florentia comprende sei raccomandazioni:• organizzare servizi sanitari universali sensibili al sesso e al genere ben interconnessi con il sistema di welfare e con il contributo strategico delle donne e degli uomini;
• costruire piani strategici innovativi per colmare il divario sesso-genere attraverso dati scientifici rigorosi e incentivi per gli investigatori;
• includere approcci gender sensitive nei curricula degli operatori sanitari e promuovere adeguati percorsi di carriera per le donne;
• valutare le conseguenze delle misure di bilancio sulla salute con approccio di genere;
• costruire infrastrutture resilienti e innovative utilizzando parametri adeguati alle esigenze delle donne e di tutte le persone con insediamenti urbani inclusivi, sicuri e sostenibili;
• garantire la sicurezza, i servizi e la qualità della vita, promuovendo l’attuazione di processi sostenibili e un accesso equo all’acqua e all’energia.

Baldi ha affermato: “Per superare questa grande crisi sanitaria globale, è necessario garantire l’equità delle cure e sviluppare la medicina di genere, con un approccio multidisciplinare e intersezionale che metta la persona al centro […] Per fare in modo che nessun virus possa mai trasformare un’epidemia locale in una pandemia globale – e poiché l’UE ha capacità innovative e scientifiche – il presidente von der Leyen propone una nuova missione di prontezza e resilienza sanitaria con un investimento di Team Europe pari a 50 miliardi di euro entro il 2027. Ci impegniamo a garantire che le proposte emerse dal nostro incontro vengano consegnate per entrare a pieno titolo in questo grande progetto europeo”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »