energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Crack Ccf e fondi editoria davanti ai giudici Cronaca

Oggi è stato il giorno dell'udienza preliminare, presso il tribunale di Firenze, per il procedimento sulla gestione del Credito Cooperativo fiorentino, del quale fu alla guida fino al 2010 l'onorevole Denis Verdini. Il procedimento si occupa anche dei finanziamenti per l'editoria finiti al Giornale della Toscana. Sessantasette imputati, di cui due “eccellenti”, Denis Verdini e Marcello Dell'Utri, oltre all'imprenditore, ex-patron della Btp, Riccardo Fusi. Quasi tutti gli imputati, compresi gli “eccellenti”, erano assenti. L'inchiesta è costituita di due rivoli: uno sul dissesto della banca Credito Cooperativo Fiorentino e l'altro in cui viene ipotizzata la truffa ai danni dello Stato per circa 20 milioni di contributi per l'editoria che, questa è l'ipotesi, sarebbero stati rilevati da società rientranti nella sfera di riferimento del coordinatore nazionale del Pdl.
L'udienza, questa mattina, si è occupata principalmente della costituzione delle parti civili: richieste in questo senso sono giunte dalla Presidenza del Consiglio, Agenzia delle Entrate, Banca d'Italia e alcuni istituti bancari (fra cui Bnl e Mps). La decisione sull'accoglimento o meno delle richieste di costituzione di parte civile scivola alla prossima udienza, in programma il 19 novembre.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »