energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cresce l’export di vino: +7%. Verso la Cina +32% Economia

 Il vino è diventata la voce più importante dell’export agroalimentare nazionale, con oltre la metà del fatturato all’estero che – sottolinea la Coldiretti – viene realizzato nei Paesi dell’Unione europea, con la Germania (+11%) in testa tra i paesi comunitari che apprezzano il vino Made in Italy, seguita dalla Gran Bretagna (+16%). Poco meno di un quarto del fatturato estero è stato però ottenuto – precisa la Coldiretti – negli Stati Uniti con un aumento in valore del 3% nel 2011. La vera sorpresa – continua la Coldiretti – viene però dai paesi asiatici a partire dalla Cina dove le esportazioni di vino sono cresciute del 32%, e dal Giappone (+23%).
Il risultato sui mercati esteri è di buon auspicio per la produzione 2011 che – rileva la Coldiretti – è risultata di buona qualità ma su livelli da minimo storico con un calo record del 14% per un quantitativo stimato attorno ai 40 milioni di ettolitri. Sul piano qualitativo – precisa la Coldiretti – oltre il 60% della produzione è stata destinata a uno dei 517 vini Docg, Doc e Igt riconosciuti in Italia.

Foto www.lindipendenza.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »