energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cronache toscane di disonestà e rettitudine morale Cronaca

Due storie molto diverse, di onestà e disonestà, giungono da Firenze e Livorno nella giornata di oggi, 7 gennaio. Nella notte sono infatti avvenuti ben tre scippi nel capoluogo toscano. Persone in scooter hanno, in tutti e tre i casi, rubato la borsa a delle donne che passeggiavano per strada. Il primo episodio è avvenuto intorno alla mezzanotte, quando i malviventi in motorino hanno strappato la borsa ad una ventinovenne italiana. Bottino: 100 euro contenuti nel portafogli e poco altro. La seconda vittima degli scippi fiorentini della notte appena trascorsa è stata una turista francese di 23 anni. Anche in questo caso la cifra della quale i malviventi in scooter si sono impossessati si aggira intorno ai 100 euro. Peggio è andata, invece, alla vittima del terzo scippo, una turista tedesca di 55 anni. I rapinatori in motorino le hanno agganciato la borsa, ma lei non ha mollato la presa ed è stata trascinata dal mezzo dei malviventi per circa 50 metri prima di lasciar andare la borsa. Per lei, per fortuna, solo lievi ferite ed una grande paura, oltre, ovviamente, alla perdita della borsa. E se a Firenze tre persone sono state scippate, a Livorno è andato in scena un bell’episodio di onestà. Protagonista un pensionato sessantacinquenne, che ha trovato per strada un portafogli con 400 euro. Dopo aver trovato il portafogli nella zona di Coteto, un quartiere popolare appena fuori dal centro della città, l’uomo si è recato al commissariato di polizia per consegnarlo. Quello del sessantacinquenne non è, però, il primo caso di simile onestà che si registra nella città labronica. Lo scorso dicembre, infatti, un’anziana aveva trovato e restituito un portafogli contenente 110 euro ad un pensionato, mentre un commerciante aveva riconsegnato ad un collega una borsetta con 4.000 euro ed un I-phone, che quest’ultimo aveva perso mentre viaggiava con il suo scooter.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »