energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cultura, scienza e spettacolo: i prossimi appuntamenti dell’Università di Siena STAMP - Università

Siena – Si riportano, di seguito, una serie di interessanti iniziative organizzate dall’Università di Siena, che spaziano dalla cultura, allo spettacolo alla scienza:

Pianeta Galileo “Primo incontro con la scienza”
Gli studenti delle scuole incontrano gli autori che si occupano di scienza e divulgazione§
Università di Siena, San Niccolò, 21 aprile
“Pianeta Galileo” torna a Siena la prossima settimana con l’iniziativa “Primo incontro con la scienza”: martedì 21 aprile gli studenti delle scuole superiori incontreranno gli autori di due libri di divulgazione scientifica per discutere con loro di scienza e ricerca. Alessandro Marconi, astrofisico autore de “I buchi neri” (Il Mulino 2013),  Gianfranco Biondi e Olga Rickards, autori di “Senza Adamo. Breve storia dell’evoluzione umana” (Carocci 2014), saranno, dalle ore 10, presso il dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze matematiche, al complesso S. Niccolò , in via Roma 56, per dialogare con i ragazzi che presenteranno i loro elaborati ispirati ai temi dei libri, su cui hanno lavorato con gli insegnanti durante l’anno scolastico. Si parlerà di astronomia, buchi neri e galassie con il professor Vincenzo Millucci e Alessandro Marconi, che nel suo libro scritto con un linguaggio scientificamente rigoroso ma semplice, fornisce una descrizione matematica di questi oggetti e della fisica che ne regola i processi di accrescimento, approfondendo la classe di buchi neri cosiddetti supermassivi, che si trovano al centro delle galassie e ne influenzano l’evoluzione.
Con il professor Francesco Frati, Gianfranco Biondi e Olga Rickards, i ragazzi ripercorreranno le tappe del processo evolutivo attraverso i resti fossili e i risultati delle ricerche sul DNA mitocondriale e nucleare, come affrontato dagli autori nel libro, che spiegano in questo modo l’origine recente e africana dell’uomo moderno, l’appartenenza a specie diverse dell’umanità attuale e dei neandertaliani, l’assenza delle razze nella nostra specie e l’origine evoluzionistica della morale. “Pianeta Galileo” è il programma di divulgazione scientifica promosso dalla Regione Toscana, in collaborazione con le università toscane. Coordinatori per l’Università di Siena sono i professori Stefano Campi e Lucia Sarti. L’incontro si chiuderà con una performance a cura del Liceo musicale Enea Silvio Piccolomini.

I cento anni dal genocidio degli armeni
Lettura pubblica all’Università di Siena, in contemporanea con altre iniziative in tutto il mondo
21 aprile, ore 18, aula Magna, Rettorato

L’Università di Siena ricorda i cento anni dalla strage degli armeni, aderendo all’iniziativa di lettura pubblica che si svolgerà il 21 aprile in contemporanea in molti paesi del mondo. La celebrazione della memoria si aprirà nell’aula Magna del Rettorato alle ore 18, con i saluti del rettore Angelo Riccaboni e l’intervento del professor Marcello Flores, che inquadrerà il contesto storico e politico nel quale si perpetrò la persecuzione degli armeni in Turchia. Successivamente gli attori dell’associazione teatrale “Topi Dalmata” leggeranno brani tratti da “Il libro dei sussurri”, di Varujan Vosganian, in adesione all’iniziativa proposta dal Festival internazionale della letteratura di Berlino e da Casa Lepsius di Potsdam.  Spiega il professor Flores: “Nel 1915 aveva inizio il genocidio degli armeni. Il governo dei Giovani Turchi, alleato con la Germania nella prima guerra mondiale, decise di eliminare gli armeni dall’Anatolia, dove la maggioranza di loro viveva da secoli. L’Università di Siena ha deciso di aderire a questa iniziativa per ricordare il genocidio di questo popolo e sottolineare come solo la cultura possa essere antidoto alla violenza, alla discriminazione, alla negazione della verità storica”.

“Rinnòvati Rinnovati”, una stagione di spettacoli dedicata a Siena e ai suoi giovani
Primo appuntamento con il cantante Dario Brunori
Vendita dei biglietti on line dal 20 aprile

Sta per iniziare il ciclo di spettacoli “Rinnòvati Rinnovati”, che intrecciando suoni, teatro e narrazione porterà a Siena numerosi personaggi dello spettacolo e della musica, esplorando tra numerosi generi. Si tratta di una proposta che si rivolge all’intera città e riserva una particolare attenzione agli studenti e a tutti i giovani. Il cantante Dario Brunori aprirà la stagione giovedì 23 aprile alle 21, con il suo spettacolo “Brunori srl”, che unisce parole, comicità, storie e musica. “Canzoni e monologhi intorno alla trasformazione di una società”, il sottotitolo dello spettacolo, che l’artista, laureato all’Università di Siena, porterà in città a conclusione del suo tour teatrale 2015. Da lunedì 20 aprile sarà possibile acquistare i biglietti on line dei singoli spettacoli, con prezzo speciale per i giovani spettatori: biglietto posto unico a 10 euro per gli studenti universitari e gli under 26. Per tutti gli altri, biglietto a 15 euro. La rassegna di sei eventi, che continueranno ad animare il teatro cittadino per il mese di maggio e fino al 3 di giugno, nasce dalla collaborazione fra Comune di Siena, Università di Siena, Università per stranieri di Siena, Fondazione Toscana Spettacolo, Bside e Azienda Regionale per il Diritto allo Studio, e raccoglie spettacoli originali dove la musica, il disegno, la narrazione si mescoleranno percorrendo strade poco battute e innovative. Nel corso della rassegna si avvicenderanno sul palco Davide Toffolo dei “Tre allegri ragazzi morti”, Erriquez della Bandabardò, Nada, Ginevra Di Marco, il rapper Murubutu, Andrea Scanzi, Giulio Casali, Oscar de Summa, i Têtes de Bois e Sergio Staino. Oltre che on line, i biglietti saranno disponibili anche alla biglietteria del Teatro dei Rinnovati il giorno degli spettacoli, a partire dalle ore 16.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »