energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cure antistress: come educare ai corretti stili di vita STAMP - Salute

Pistoia – Parliamo di Educazione alla salute. E ne parliamo con Sabrina Ulivi, psicoterapeuta ed esperta in psico-neuro-immuno-modulazione, nonché direttrice del Centro Clinico a Pistoia, che porta il suo nome.

“Educazione allo Star bene”- dice Ulivi- deve diventare anche un investimento, declinando il concetto non solo a mero risparmio di “spesa pubblica”, ma a maggior elevato “stile di vita.

Nuovo welfare, Salute e Sanità: solo un maggior costo? “No. Se ben integrati possono divenire sostanziale supporto sociale. “Star bene” non è solo assenza di malattia, ma significa stare in uno spazio di benessere individuale e collettivo. Un individuo” sano” può solo generare una società ” sana”, una società, quindi, sempre meno bisognosa di appoggiarsi all’uso smodato di farmaci e diagnosi strumentali, spesso usati per placare stati ansiosi e problematiche ossessivo-depressive, con costi elevati sua per il cittadino che per il SSN, che conosciamo. Nell’ottica di migliorare i Servizi dedicati al welfare e sanitari, occorre rivedere il concetto di “paziente”: da malato ad intero soggetto “psico- biologico”.

Ad avviso della specialista educare alla Salute ed ai corretti stili di vita è uno dei principi fondamentali su cui si deve applicare anche la politica, “perché oltre ad essere un diritto costituzionale, deve divenire un vero investimento, declinando il concetto non solo a mero risparmio di “spesa pubblica”, ma a maggior elevato stile di vita”.

Si parla spesso di Stress, termine ormai di facile uso per indicar tutte quelle situazioni personali in cui ci sentiamo in tensione. Ma lo Stress – prosegue Ulivi –  quando diventa uno stato permanente, cioè uno stato psico fisico protratto per molti giorni e senza soluzione di continuità , diventa cronico. E non è più un “modo di dire “, ma un serio pericolo per la salute.

I casi trattati in questi ultimi anni sono stati tanti, ma c’è ancora molto da conoscere di questa patologia, ed e per questo che presso il Centro Clinico Ulivi, da Ottobre, organizzeremo incontri aperti a tutti, allo scopo di far conoscere e rendere noto come possibile affrontare tali situazioni, ma sopratutto come poter “prevenire” e misurare il proprio stato di “benessere -malessere psico fisico”, attraverso un nuovo protocollo messo a punto da un team di Esperti quali medici oncologi, psicologi, sociologi, infermieri, neuropsichiatri, nutrizionisti e trainer sportivi – continua Ulivi – Un importante processo di “integrazione” questo, tra le varie discipline, visto come risorsa elettiva nello sviluppo personale e sociale, che mira ad unire punti di vista, nuovi strumenti e metodologie al fine di offrire soluzioni diverse a problematiche anche comuni.

Il ruolo del Medico di famiglia, detto anche ” di base”, con un aggettivo che ben delinea l’importanza di questa figura per il paziente, – prosegue l’esperta – ha un’alta responsabilità che spesso, se non sufficientemente supportata, può divenire pesante. Ecco che si può rendere possibile una maggiore sinergia, per compiere quel passo avanti necessario, non solo ai pazienti ma anche visto come supporto alla classe medica, spesso ritenuta responsabile a tutto tondo dell’esito delle cure: “Oggi, più che mai, occorre sfruttare l’innovazione tecnologia e la competenza,  per un’offerta migliore e all’avanguardia che possa veramente dare risposte concrete alle patologie da stress cronico”

Print Friendly, PDF & Email

Translate »