energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Da martedì 21 luglio ad Arezzo torna il Jazz On The Corner Festival Spettacoli

Arezzo – La terza edizione del Jazz On The Corner Festival apre le danze. Da martedì 21 fino a venerdì 24 luglio, nella suggestiva cornice di piazza Sant’Agostino l’evento musicale, ideato ed organizzato dall’associazione culturale aretina Jazz On The Corner, e inserito nel cartellone della rassegna OrgiasticAurora, promossa e patrocinata dal Comune e dalla Provincia di Arezzo, offrirà alla città quattro giorni di grande musica, ospitando interpreti di rilievo nazionale ed esponenti della scena jazz aretina. Per l’apertura, il festival punta su una serata di forte impatto. Martedì sera, alle ore 22, sarà infatti protagonista sul palco di piazza Sant’Agostino, il Meeting Quartet, formazione composta da alcuni dei più rappresentativi artisti della ribalta jazz italiana.

Due i nomi di spicco della serata: Stefano “Cocco” Cantini, noto sassofonista con all’attivo numerose collaborazioni di caratura internazionale, e Ares Tavolazzi al contrabbasso, jazzista ferrarese noto anche per il proprio passato con la storica band d’avanguardia AREA. La chitarra del senese Giulio Stracciati e la batteria di Giovanni Paolo Liguori, giovane e talentuoso musicista toscano, completano la line up della prima serata. Nomi importanti per un repertorio altrettanto intenso: il quartetto proporrà infatti, oltre ad una serie di brani standard del jazz anni ’50 e ’60, una selezione musicale dal sapore più moderno, arricchita da composizioni originali dei suoi componenti.

«Questa serata rappresenta un momento particolarmente significativo dell’edizione 2015 – spiega Francesco Giustini, presidente dell’associazione Jazz On The Corner e direttore artistico della rassegna. – Abbiamo fortemente voluto dare il via alla manifestazione portando in città un quartetto di assoluto rilievo all’interno della scena jazz italiana. Un valore aggiunto per il nostro festival che, nato come un esperimento, sta intraprendendo un percorso di crescita costante. In questa terza edizione abbiamo lavorato per fare un ulteriore passo in avanti: garantire un calendario di indubbia qualità, dando spazio non soltanto a musicisti ed interpreti bensì a veri e propri progetti musicali».

Perfettamente in accordo con lo spirito del festival e dell’associazione Jazz On The Corner, il concerto del Meeting Quartet sarà ad ingresso completamente gratuito. «La gratuità è un aspetto imprescindibile della manifestazione – aggiunge Giustini. – La nostra associazione, così come l’idea di questo festival, nasce dal desiderio di creare, all’interno della città, uno spazio d’incontro tra il jazz e la cittadinanza, tra musicisti ed appassionati del genere, dando risalto alle realtà musicali del territorio».

Sarà possibile, inoltre, durante tutte e quattro le serate del festival, tesserarsi per l’Associazione Jazz On The Corner, donando una cifra simbolica e contribuendo a tutti gli effetti ad amplificare la diffusione della musica jazz ad Arezzo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »