energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Da Siena un farmaco per curare l’endometriosi STAMP - Salute

In Italia circa 3.000.000 di donne soffrono di endometriosi. Si tratta di una patologia purtroppo molto diffusa e che spesso costringe a ricorrere all’intervento chirurgico. Tessuto anomalo presente dentro la cavità uterina o nelle altre cavità vaginali, provoca sanguinamenti che spesso mettono a disagio le donne e le costringono a chiedere aiuto al ginecologo. Un team di ricercatori dell’Università di Siena, guidati nei loro studi dal professor Felice Petraglia, ha però messo a punto un farmaco capace di combattere l’endometriosi. Petraglia, docente dell’Ateneo senese e direttore di Ostetricia e Ginecologia dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Siena, ha sintetizzato assieme ai suoi ricercatori un farmaco capace di attenuare i sintomi della dismenorrea, della dispareunia, ma anche problematiche premestruali e dolore pelvico diffuso. Il farmaco induce uno stato di completa inibizione dell'ovulazione, che però cessa una volta sospeso il trattamento. Per testarlo sono state coinvolte nel progetto di ricerca 168 pazienti, che non hanno dimostrato particolari effetti collaterali nonostante l’assunzione continuativa del farmaco. La medicina senese, insomma, potrebbe aver risolto, con un progestinico orale, un rimedio sicuro contro questa malattia invalidante che colpisce soprattutto le ragazze di età compresa fra i 25 ed i 34 anni.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »