energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dai dipendenti comunali soldi ai terremotati. Con verifica Cronaca

Firenze – E’ la Rsu, ovvero Rappresentanza sindacale unitaria del Comune di Firenze, a diffondere una nota in cui si invitano i dipendenti comunali a offrire due ore del proprio lavoro in favore dei terremotati del reatino. Encomiabile gesto di solidarietà, che tuttavia necessita sia fatta un po’ di storia.

Infatti, negli ultimi incontri con l’amministrazione comunale, la RSU del Comune di Firenze, “oltre a definire inaccettabile e vergognoso che i dipendenti comunali ricevessero un “premio di produttività” per l’anno 2014 di circa 24 euro lordi medi a testa, aveva manifestato la volontà di invitare i colleghi a devolvere al momento della erogazione, tale importo a iniziative socialmente meritevoli”.

E purtroppo l’occasione per tradurre le parole in realtà come tutti sanno s’è fatta tragicamente sentire con le ultime scosse di terremoto. Ma la Rsu, consapevole che con il premio incentivante di 24 euro (lordi) per il 2014 ben poco arriverebbe alle vittime della sciagura, invita allora  i colleghi “a devolvere la retribuzione di almeno due ore lavorative, cifra nettamente superiore al loro “premio incentivante 2014”, ribadendo comunque il carattere insultante della politica di valorizzazione delle risorse umane attuata dal Comune e dal sindaco Nardella”.

“Noi siamo – si legge nella nota – quei dipendenti pubblici che vengono quotidianamente sbeffeggiati, ma che tutti i giorni ci mettono la faccia e il proprio impegno, e che sono pronti come tanti hanno fatto e stanno facendo in occasione di questa e precedenti simili tragedie, a lavorare nelle zone del terremoto”. La Rsu chiama in causa direttamente la classe politica:  “Ci avete tolto il contratto nazionale, ci avete tolto qualsiasi forma di incentivazione economica aziendale, non ci potrete mai togliere la dignità e la consapevolezza di servire i cittadini, che tante volte vi siete dimostrati indegni di rappresentare”.

E, last but not least, ecco l’ultima richiesta dei lavoratori comunali: “Vogliamo poter verificare l’uso e il corretto impiego dei soldi che i lavoratori del Comune di Firenze mettono a disposizione delle popolazioni colpite dal terremoto, non vorremmo scoprire un domani che non sono arrivati a chi concretamente ne aveva bisogno”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »