energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dai Medici ai Lorena: musica alla corte dei Granduchi di Toscana Spettacoli

Firenze – Musiche ed ambienti di epoche diverse, ognuna con un preciso collegamento alla Corte Granducale toscana, che negli anni del passaggio dalla famiglia Medici alla famiglia Lorena, ha vissuto una vera e propria rinascita culturale. E’ questa l’originalità del  concerto  a cura dei musicisti del gruppo MUSICA ANTIQUA DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO, che si terrà il 3 Aprile 2018 alle ore 16:30 presso la Sala delle Feste di Palazzo Bastogi in Firenze.

In programma del concerto offerto dall’Associazione “Arte & Mercati” brani selezionati dal M° Luigi Cozzolino, frutto di una ricerca e di uno studio su alcuni autori che dura da molti anni. Tutti i brani del programma, scelti tra le produzioni di compositori noti e meno noti, sono tratti da preziosi esemplari giacenti presso Archivi Storici di Biblioteche Musicali, Conservatori, Istituti di cultura e Enti situati in Italia e all’estero.

I brani musicali richiamano tutti con le loro armonie, allo spirito e alle celebrazioni che erano solite tenersi alla Corte del Granducato di Toscana in occasione dei festeggiamenti del Capodanno Fiorentino e appartengono ad autori vissuti sia al tempo della famiglia Medici, che ad autori contemporanei ai Lorena. Molte sono le curiosità legate ad alcuni di questi musicisti che animano il programma del concerto, come ad esempio quelle relative ai compositori toscani P.Sanmartini, A.Veracini e Girolamo Frescobaldi, ferrarese, ilcui brano “Canzon Terza a due canti e basso” del 1634, fu in origine dedicato proprio al Granduca Ferdinando II, alla cui Corte rimase prestando servizio per ben sei anni. Altrettanto interessanti sono gli aneddoti legati ai compositori stranieri come J.P.Rameau, il cui nome si lega a quello di Voltaire, amico e conoscente e come non citare Charles Antoine Campion, lorenese di nascita, musicista molto stimato negli ambienti e nei salotti culturali dell’epoca, tanto che lo stesso Presidente degli Stati Uniti Thomas Jefferson, possedeva una collezione di musica dell’autore, naturalizzato italiano e conosciuto poi con il nome di Carlo Antonio Campioni.

Il Concerto è ad ingresso gratuito. L’accesso alla “Sala delle Feste” di Palazzo Bastogi è consentito nei limiti dei posti previsti ai sensi della normativa in materia di sicurezza.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »