energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dal 18 settembre a Poggio a Caiano torna “Assedio alla Villa” Notizie dalla toscana

Poggio a Caiano (Prato) – Si rinnova il rito della memoria con la trentesima edizione dell’Assedio alla Villa, la rievocazione storica che si terrà a Poggio a Caiano dal prossimo 18 settembre e che per quattro giorni propone spettacoli, artigianato, enogastronomia e molto altro. Cuore pulsante della manifestazione è la Villa Ambra che proprio quest’anno ha ricevuto l’importante riconoscimento dell’Unesco come patrimonio culturale dell’umanità.

L’edizione 2014 è stata presentata nella mattina di ieri, giovedì 11 settembre, a palazzo Buonamici dal presidente della Provincia, Lamberto Gestri, insieme all’assessore alla Cultura di Poggio a Caiano, Giacomo Mari, la direttrice di Villa, Ambra Maria Matilde Simari, il presidente della proloco di Poggio a Caiano, Canio Cillo e il direttore artistico, Marcello Bo.

Alcune novità, come il maggior peso dato allo spazio della Scuderie medicee, e molte riconferme per questa manifestazione che rievoca i festeggiamenti per l’arrivo della principessa Giovanna d’Austria che nel 1565 andò in sposa a Francesco de’ Medici, figlio di Cosimo. L’Assedio alla Villa 2014 avrà il sapore antico del rito che si ripete con una festa ricca di iniziative e appuntamenti per grandi e piccini. “Si tratta di una rievocazione storica di notevole importanza per la promozione e la conoscenza del territorio – ha detto Gestri – Una manifestazione che gli organizzatori riescono a portare avanti con tenacia e con successo.” “L’edizione numero trenta si inserisce in un anno già ricco di altri eventi importanti per Poggio – ha aggiunto Mari – Nel 2014 abbiamo infatti ricevuto l’importantissimo riconoscimento dell’Unesco e dato corso alle celebrazioni per i cinquanta anni della morte di Ardengo Soffici”

I dettagli della festa, che prende il via giovedì 18 settembre, sono stati punteggiati da Cillo e Bo. Oltre al tradizionale vino – rigorosamente Carmignano – che sgorga dalla fontana del Mascherone saranno tanti gli eventi presenti all’Assedio. Dagli spettacoli con musicisti, giocolieri, acrobati, ballerini, teatranti, cantastorie, mimi, poeti, fachiri e mangiafuoco, ai tantissimi stand gastronomici pronti a soddisfare ogni tentazione culinaria. Spazio anche ai più significativi tra gli antichi mestieri, come la lavorazione dei metalli e la ceramica d’arte, e ai maestri artigiani che per tre giorni metteranno in mostra le loro abilità. Ma come si diceva il fulcro degli eventi è in Villa dove, oltre agli spettacoli sarà possibile prendere parte a visite guidate con personaggi in costume, aperitivi, degustazioni. “In occasione delle Festa sarà inaugurata anche la mostra “Pergamene fiorite – aggiunge Simari – In programma fino al 14 dicembre al Museo della natura morta.” Infine l’edizione 2014 si concluderà con il Gran tour delle Ville medicee, una nuova iniziativa che lega le tre importantissime realtà del Montalbano: oltre a Poggio, le ville di Quarrata e Carmignano. Un viaggio d’autore tra storia e sapori che conclude il percorso in carrozza, da Innsbruck a Poggio a Caiano; la carrozza entrerà nel borgo di Artimino nel tardo pomeriggio di giovedì 18 e raggiungerà la Villa Medicea “La Ferdinanda”, mentre domenica 21 sarà a Villa Magia di Quarrata.

Sono insomma tantissime le occasioni di svago, a contatto con la storia, la cultura e le tradizioni, che la Festa dell’Assedio propone. Il biglietto di ingresso giornaliero costa 6 euro e dà accesso a tutti gli spettacoli; è possibile acquistare l’abbonamento per tre giorni al costo di 9 euro. Per ulteriori informazioni e per scaricare il programma completo: www.prolocopoggioacaiano.it, oppure chiamare il numero 055 8798779.

L’Assedio alla Villa è realizzato con il contributo di Regione Toscana, Provincia di Prato, Comune di Poggio a Caiano, Banca Credito Cooperativo Area Pratese e con la collaborazione dei Comuni di Firenze, Prato, Carmignano, Quarrata, della Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Antropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, della direzione Villa Medicea di Poggio a Caiano, di Artimino Spa, dell’Associazione Italia Austria in Toscana, del Consolato d’Austria a Firenze.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »