energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dal 2013 la Regione si doterà di una nuova legge sulla partecipazione Notizie dalla toscana

La legge regionale 69 del 2007 regolamenta la partecipazione ed è in vigore dal 2008. Secondo quanto stabilito dal testo della stessa normativa, dopo cinque anni questa legge verrà meno se non verrà formalmente riapprovata, confermata o modificata. Da gennaio 2013, dunque, la Toscana potrebbe rimanere priva di una legislazione in materia di partecipazione. Eppure dal 2008 ad oggi l’Autorità regionale per la partecipazione ha gestito 164 richieste di sostegno economico a processi partecipativi locali e finanziato, con contributi che variano dai 10.000 ai 70.000 euro, 86 iniziative avanzate da Comuni ed altri enti locali. La legge sulla partecipazione in scadenza nel 2012, ha ricordato la consigliera regionale Daniela Lastri, è una legge pionieristica che andrebbe applicata anche alla questione dell’aeroporto di Peretola, dato che consente a tutti i cittadini di sentirsi coinvolti nel processo decisionale. Quella che andrà in disuso dal 1 gennaio 2013, ha dichiarato invece Rodolfo Lewanski, Autorità regionale per la partecipazione della Toscana, è la prima legge al mondo che mira a coinvolgere i cittadini nelle decisioni di livello regionale. Non solo, dunque, la legge andrebbe rinnovata, ma migliorata. È questa, ha spiegato l’assessore regionale Riccardo Nencini, l’intenzione della Regione. «Nel nuovo testo stiamo pensando di consigliare ai Comuni che non sono tenuti a farlo per legge (in Toscana lo sarebbe oggi solo quello di Firenze) di dotarsi di organismi periferici a costo zero come ad esempio i portavoce di quartiere. Per questi organismi pensiamo di dare la possibilità di voto anche ai sedicenni», ha dichiarato l’assessore durante la riunione di oggi, 19 ottobre, del Forum dei giovani a Palazzo Strozzi Sacrati. La nuova legge regionale sulla partecipazione, dunque, non solo non eliminerà, ma addirittura estenderà il diritto dei cittadini, e soprattutto dei giovani, alla partecipazione.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »