energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dal 25 al 28 settembre alla Rufina torna il Bacco Artigiano Notizie dalla toscana

Rufina (Firenze) – Quattro giorni dedicati al vino ed alle tipicità del territorio. Dal 25 al 28 settembre torna a Rufina il Bacco Artigiano giunto alla trentanovesima edizione, promosso dal Comune in collaborazione con il Consorzio Chianti Rufina. Protagonista assoluto sarà, come sempre, il vino, prezioso prodotto del territorio, e saranno tantissimi gli eventi proposti a tutti coloro che decideranno di visitare Rufina e la Valdisieve.

Il Bacco Artigiano avrà, come consuetudine, la sua anteprima a partire da domani, sabato 20 settembre, e sarà di grande importanza perchè quest’anno domani e dopodomani ci sarà il “Bacco in Villa”. Per tutta la giornata si potranno trovare stand dedicati a tutti i produttori che aderiscono al Consorzio Chianti Rufina, con la possibilità di degustarne ed acquistare il vino. Naturalmente domani saranno inaugurate anche tutte le mostre d’arte collaterali al Bacco.

Dopo questa nuova ed importante anteprima. L’inaugurazione del Bacco è prevista per giovedì 25 settembre alle 17,30 in Villa Poggio Reale, il Sindaco di Rufina Mauro Pinzani, insieme alla Giunta, al Presidente del Consorzio Chianti Rufina Federico Giuntini, accoglieranno le altre autorità intervenute e taglieranno il nastro. Subito dopo l’inaugurazione, sempre in Villa Poggio Reale ci sarà il concerto della corale Maria Vittoria Grazzini.
Da quel momento in poi la “Festa del Vino” entrerà nel vivo, grazie anche all’impegno dei volontari e delle associazioni del paese, unitamente a tutti i dipendenti comunali, senza di loro difficilmente la manifestazione sarebbe stata realizzata.

Buon vino ed altri prodotti tipici
Subito da giovedì in piazza Umberto I sarà aperto il Wine Bar a cura del Consorzio Chianti Rufina, dove sarà possibile degustare i vini del territorio. Per gli appassionati nei quattro giorni della festa sarà aperta anche l’Enoteca del Chianti Rufina in Villa Poggio Reale, dove saranno anche presenti gli stand dei produttori del consorzio. Da non perdere, domenica 28 settembre anche “Bacco in Cantina” dalle 10,30 alle 18 alcune cantine del Consorzio Chianti Rufina saranno aperte e potranno essere visitate. A proposito di specialità gastronomiche segnaliamo anche che in piazza Umberto I sarà a disposizione uno stand gastronomico a cura della Polisportiva Remo Masi ed ogni sera all’Enoteca di Villa Poggio Reale ci saranno serata di degustazione di prodotti tipici locali a cura dell’Associazione Ciclistica Valdisieve.

Mostre e cultura
Sono numerose le mostre d’arte e non solo, che si possono visitare durante il Bacco. Saranno inaugurate domani e saranno visitabili fino al 28 settembre in Villa Poggio Reale le mostre: “al…femminile” di Laura Metafonti, “Processo spinoso” di Carlo Tesori, “Foto, immagini, emozioni” di Tiziano Bruno, “Fiori e colori dell’autunno” di Miriam Gragnoli e la personale di Sandra Ferroni. Nella saletta mostre del Palazzo Comunale esporrà invece Mario Magherini con “Luci e colori di Toscana”. Da non perdere anche la bellissima esposizione, sempre in villa Poggio Reale di Foulard “Uva e colori autunnali” dove saranno esposti pezzi di Gucci, Ferragamo, Hermes e Ferrè, provenienti da collezioni private in collaborazione con Maison Daphne di Sanremo e “Herbert Johnson cappelli civili e militari” dalla collezione privata d Andrea Giannelli. Da venerdì 26 settembre, ancora in Villa Poggio Reale, si potrà visitare la trazionale “Mostra dei funghi e delle bacche selvatiche a cura del gruppo micologico fiorentino “P.A. Micheli”.
Ricordiamo infine che il Museo della Vite e del Vino sarà aperto e visitabile gratuitamente e con esso anche l’esposizione permanente “Museo Mario Romoli”.

Inaugurazioni ed altre iniziative
Il Bacco Artigiano per il Comune di Rufina è un momento di festa ed è anche occasione per fare qualche taglio del nastro. Interessante sabato 27 settembre l’evento previsto dalle 8,30 alle 14 allo stadio comunale di Rufina, dove il progetto dell’Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve “adotta du’ galline” vedrà il suo compimento. Saranno infatti consegnate gratuitamente, alle famiglie che ne hanno fatto richiesta, le ormai famose galline ovaiole, donate gratuitamente dall’Unione, con l’obiettivo di produrre meno rifiuti e fornire uova fresche.
Sempre sabato 27 settembre sarà inaugurata l’area cani allestita dal Comune.
Venerdì 26 settembre da non dimenticare nel parco di Villa Poggio Reale “Puliamo il Mondo” con la partecipazione dei ragazzi delle scuole di Rufina.

Gli altri eventi
Ogni sera ci saranno spettacoli di intrattenimento, tra questi segnaliamo, giovedì alle 21 in piazza Umberto I lo spettacolo de “I soliti soggetti”, venerdì alle 21 sempre in piazza Umberto I, l’esibizione di danza a cura della Polisportiva Remo Masi. Sabato alla stessa ora sfilata di Moda Bimbi a cura dell’Associazione Commercianti di Rufina con, all’interno, lo spettacolo di giocoleria comica.
L’intrattenimento per grandi e piccoli sarà garantito anche nei pomeriggi della manifestazione
Da non perdere il sabato e la domenica per tutta la giornata per le vie del paese il “Mercatino di Bacco”: la mostra di scambio, antiquariato, moda e oggettistica varia e opere d’ingegno.

L’annullo filatelico
Dopo il grande successo dello scorso anno anche questa edizione del “Bacco Artigiano” ci sarà il tradizionale “Annullo Filatelico” che si potrà acquistare domenica dalle 14 alle 20 in Villa Poggio Reale in collaborazione di Poste Italiane.

Sabato pomeriggio a Firenze l’offerta del vino del contado alla Signoria di Firenze
Come consuetudine ormai consolidata, sabato pomeriggio a partire dalle 15,30 il Bacco Artigiano si sposta a Firenze per il grande spettacolo dell’”Offerta del vino del contado alla Signoria di Firenze”, con la sapiente regia di Luciano Artusi. “Una manifestazione – ha spiegato il Presidente del Calcio storico Fiorentino Michele Pieguidi – alla quale Firenze è legata. Si rinnova il rito che si compie ogni ultimo sabato di settembre: l’Offerta del vino dal contado alla Signoria Fiorentina”. Il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina partirà alle 15,30 dal Palagio di Parte Guelfa e si sposterà in via Calimala, Via Roma piazza San Giovanni qui incontrerà il Carro Matto. Il vino sarà benedetto sul sagrato del Duomo, da qui il corteo si sposterà prima in via Calzaiuoli e Piazza Signoria, alla Chiesa di San Carlo dei Lombardi sarà offerta l’ampolla del vino, successivamente nell’Arengario di Palazzo Vecchio sarà offerto il vino benedetto alla Signoria di Firenze. Tutto si concluderà con l’esibizione dei Musici del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina e dei Bandierai degli Uffizi in piazza della Signoria. Per chi fosse interessato all’acquisto del prezioso nettare ci sarà anche la “Cesta del Bacco”. La storia di questa manifestazione parte da molto lontano. Sull’Arengario di Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria, il Sindaco della comunità di Rufina, offriva alla città di Firenze il vino del Chianti insieme alle chiavi della “Contea di Turicchi”. Un tradizionale carro sormontato da una piramide di 1500 fiaschi pieni di Chianti, trainato dai tipici “bovi” di razza Chianina, storicamente ritratto nelle più belle foto storiche dei Fratelli Alinari. Il “Carro Matto”, così è stato battezzato, è un’opera di eccezionale maestria costruttiva dei maestri vignaioli della Val di Sieve. I “Fiaschi”, tipici contenitori in vetro di aspetto panciuto e rivestiti di paglia, vengono impilati in una piramide ed intrecciati con paglia e legamenti naturali in modo da contenersi l’un l’altro. Un geniale sistema di trasporto che permetteva al carro di trasportare grandi quantità di vino dal contado alla città.

Il programma di domenica, la rievocazione storica, i fuochi
Domenica 28 settembre sarà, come sempre la giornata più ricca di opportunità. La novità di quest’anno è dedicata agli amanti dell’arte perché dalla mattina e fino al tramonto ci sarà in Villa Poggio Reale, l’estemporanea di pittura “I paesaggi del Vino” in collaborazione con l’Associazione culturale Cassiopea. Alle 12 da non perdere “Ferrari in Villa” con la mostra delle bellissime auto del “Cavallino Rampante” a cura dei Ferraristi Toscani Club Sieci. Alle 12,14 alla Chiesa di San Martino ci sarà la benedizione del Carro Matto, che dalle 15 insieme al Corteo Storico della Repubblica Fiorentina sfilerà per le vie del paese. Tutto si concluderà in Villa Poggio Reale con l’esibizione degli sbandieratori del Corteo della Repubblica Fiorentina. Alle 18 in Villa Poggio Reale ci sarà la premiazione dell’estemporanea di pittura e subito dopo concerto della Corale Maria Vittoria Grazzini. Alle 21 in piazza Umberto I ci sarà l’esibizione di danza della Compagnia della Torre di Montebonello ed alle 22 chiusura con “Botti di Bacco” tradizionale spettacolo pirotecnico a chiusura della manifestazione.

BACCO IN VILLA: IL 20 E 21 SETTEMBRE UN MODO NUOVO PER CONOSCERE IL CHIANTI RUFINA
Stand per la degustazione e spettacoli tutti incentrati sul vino
“Bacco in villa” un’occasione imperdibile per conoscere i vini del Consorzio Chianti Rufina. Sabato 20 e domenica 21 settembre ci sarà “Bacco in villa”, una nuova manifestazione organizzata dal Consorzio Chianti Rufina con il patrocinio del comune di Rufina, per far conoscere a tutti la tipicità e la grande qualità di un prodotto ormai conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. L’appuntamento è, dunque, nella splendida cornice di Villa Poggio Reale, a Rufina, all’interno di essa, i visitatori potranno trovare stand dedicati a tutti i produttori che aderiscono al consorzio, con la possibilità di degustarne ed acquistare il vino. “Il Chianti Rufina, grazie alla sua ottima qualità, raggiunge i mercati internazionali con risultati lusinghieri – spiega Federico Giuntini, Presidente del Consorzio Chianti Rufina – . Rimane però sinceramente legato al suo territorio di origine e il ritorno in Villa Poggio Reale di tutti i suoi produttori ne è la tangibile prova”. L’inaugurazione della manifestazione è prevista per sabato 20 settembre alle 17. Per il “taglio del nastro” saranno presenti il Sindaco di Rufina Mauro Pinzani, il Sindaco di Pontassieve Monica Marini ed il Presidente del Consorzio Chianti Rufina Federico Giuntini. Subito dopo si potrà vistare gli stand partecipare alle degustazioni ed acquistare il vino. Insieme ai soci del consorzio ci saranno anche stand dedicati ad altri prodotti tipici del territorio, che saranno offerti per assaggi. In questa occasione saranno inaugurate anche le mostre d’arte ospitate all’interno di Villa Poggio Reale: “al…femminile” di Laura Metafonti, “Processo spinoso” di Carlo Tesori, “Foto, immagini, emozioni” di Tiziano Bruno, “Fiori e colori dell’autunno” di Miriam Gragnoli e la personale di Sandra Ferroni. Da non perdere anche la bellissima esposizione di Foulard “Uva e colori autunnali” dove saranno esposti pezzi di Gucci, Ferragamo, Ferrè e Hermes, provenienti da collezioni private in collaborazione con Maison Daphne di Sanremo e “Herbert Johnson cappelli civili e militari” dalla collezione privata d Andrea Giannelli. Ad allietare il pomeriggio di sabato ci saranno i suonatori de “La Leggera” con canti, storie e danze della Valdisieve: alle 17,30 saranno proposti “Canti tra campo e cantina” e subito dopo sarà “messo in scena” “Il ballo della vendemmia”. Alle 20 nei locali dell’Enoteca di Villa Poggio Reale ci sarà la cena organizzata dai ristoratori del territorio, con prodotti tipici e, naturalmente, tanto buon vino. Domenica la manifestazione aprirà alle 11 e saranno nuovamente a disposizione gli stand dei produttori. Ma il momento centrale della giornata sarà alle 17,30, all’esterno della villa andrà in scena lo spettacolo teatrale “come diventare sommelier in 50 minuti” con protagonisti il noto cuoco e gastronomo Leonardo Romanelli e il conduttore radiofonico Alessandro Masti. Due giorni intensi che avranno come obiettivo far conoscere a turisti, visitatori ed abitanti della Valdisieve il vino, una delle più importanti produzioni del territorio, accompagnato dalle altre eccellenze e tipicità che lo contraddistinguono.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »