energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dalla Carmen a Jovanotti, il teatro chiama i giovani Breaking news, Cultura

Firenze –  Oltre la metà degli studenti toscani non è mai stato a teatro e afferma di non essere interessato all’offerta culturale. Solo uno studente su 5 frequenta un corso di teatro o suona uno strumento e oltre il 76% degli intervistati non ha un familiare che frequenta le sale di spettacolo. I generi prediletti sono i concerti pop, la commedia e il musical e solo il 4% ha espresso interesse per esempio per la classica mentre l’unica fonte di informazione sono i social e solo il 17% afferma di leggere la carta stampata. Se questo è il quadro dipinto da un’indagine Doxa, la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze sfodera per il secondo anno consecutivo il progetto ‘Il Teatro? #BellaStoria!’ con l’ambizioso obiettivo di creare un nuovo pubblico tra i giovani dell’area metropolitana fiorentina. In concreto si tratta di uno speciale abbonamento rivolto ai ragazzi e alle ragazze fra i 14 e i 19 anni, che darà diritto, per 40 euro in totale, all’ingresso a 7 spettacoli teatrali e a un concerto pop. L’abbonamento sarà in vendita dal 1 dicembre e gli spettacoli saranno in scena da gennaio a maggio 2018.

Le 7 rappresentazioni potranno essere scelte all’interno di un cartellone di 14 spettacoli di vario genere, dalla prosa alla musica classica, dall’opera al musical, proposti da sette  teatri fiorentini: Teatro di Rifredi, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro della Pergola, Teatro Puccini, Teatrodante Carlo Monni, Orchestra della Toscana e Teatro Verdi. Il concerto pop potrà essere scelto tra quelli di Jovanotti e Giovanni Allevi.

A presentare l’iniziativa, questa mattina in Palazzo Vecchio, il direttore generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Gabriele Gori.

Nella passata edizione, ha spiegato Gori,  l’iniziativa ha portato nelle sale oltre 1.300 nuovi spettatori fra i 15 e i 20 anni. Questa stagione “Il Teatro? #BellaStoria!” propone due opere al Teatro del Maggio Fiorentino, Carmen e Alceste, due concerti classici dell’Orchestra della Toscana “il concerto di Carnevale” e “Le musiche da film” di Nicola Piovani, due classici shakespeariani come “Sogno di una notte di mezza estate” con Giorgio Pasotti, Violante Placido, Paolo Ruffini e il musical “Romeo e Giulietta” vincitore di 4 Oscar del Musical al Teatro Verdi. Al Teatro della Pergola “Uno Zio Vanja” di Cechov diretto e interpretato da Vinicio Marchioni, e Stefano Accorsi che interpreta la” Favola del principe che non sapeva amare” con la regia di Marco Baliani. Al Teatro Puccini uno dei lavori teatrali più acclamati degli ultimi anni “La Scuola” con Silvio Orlando e Vittoria Belvedere, e le moderne maschere del Teatro Delusio. Al Teatro di Rifredi una moderna “Locandiera” con Silvia Gallerano e il trionfo della comicità toscana in “Benvenuti a casa Gori”, mentre Teatrodante Carlo Monni ospiterà “La vedova scaltra” e ”La Briscola in Cinque” dello scrittore toscano Marco Malvaldi.

I due concerti pop inseriti nell’abbonamento sono quelli di Jovanotti, che presenterà dal vivo il suo nuovo album in uscita, e di Giovanni Allevi, accompagnato da 13 selezionati Archi dell’Orchestra Sinfonica Italiana per una inedita e intima formazione che darà vita alle note del suo ultimo album in studio da cui parte l’Equilibrium Tour.

Acquistare l’abbonamento è semplice: sul sito www.ilteatrobellastoria.it nella sezione “acquista” sono riportate tutte le informazioni utili per acquistarlo per sé e o per gli amici. Da sottolineare che l’acquisto potrà essere fatto anche con il bonus per i diciottenni. L’abbonamento può anche essere regalato purché il beneficiario abbia un’età compresa tra i 14 e i 19 anni. Il calendario completo degli eventi potrà essere consultato sul sito www.ilteatrobellastoria.it.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »