energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dalla Cgil alla Misericordia, Notte Bianca per tutti Società

Anche la Misericordia di Firenze si farà abbracciare dalla Notte Bianca di domani sera 30 aprile, aprendo le porte della propria sede a cittadini e turistiIl programma della serata prevede l’esibizione a partire dalle 20 di 5 gruppi musicali che si esibiranno sul palco allestito sul sagrato della sede di piazza Duomo. I primi a esibirsi saranno i The Gentle Young, rock band fiorentina nata nel 2011 i cui componenti sono ragazzi under 15 che proporranno brani dei R.E.M., Queen, Deep Purple e Police. Seguiranno i Cross of Paul con il loro repertorio rock-pop contemporaneo. Il terzo concerto rappresenta l’esordio per i Nothing For Breakfast, gruppo nato nel gennaio 2014 e uscito da poco con un mini album di debutto, che per l’occasione proporranno sei brani fra post punk, rock e indie composti dai quattro componenti. Subito dopo salirà sul palco The Art of Music Jazz Ensemble Featuring Achille Succi, un sestetto internazionale di musicisti che studiano jazz a Firenze nel programma The Art of Music prodotto dall'Accademia Europea di Firenze. Chiuderà la serata la Sunrise Orchestra, una delle prime orchestre jazz della Toscana.

Contemporaneamente al concerto sarà proiettato sulla facciata della sede un video nel quale sono messi in relazione luoghi e tempi della città in funzione all’identità della Misericordia di Firenze, un progetto di installazione visiva realizzato da Tommaso Cappelletti and Co. dell’ISIA Design di Firenze.
Per l’occasione sarà aperto al pubblico anche il Museo dove sarà possibile effettuare visite gratuite, alcuni volontari accompagneranno i visitatori alla scoperta della storia, della tradizione e del patrimonio artistico della Misericordia di Firenze.
In più, davanti alla sede sarà allestita un’Isola Formativa, rivolta ai bambini, dove i formatori della Misericordia spiegheranno e simuleranno manovre di pronto soccorso, con l’ausilio di manichini e tavole spinali. Il pubblicò potrà interagire e rivolgere domande ai volontari. La ditta Spencer regalerà dei piccoli gadget che saranno offerti a coloro che si fermeranno all’isola. Saranno inoltre a disposizione i volumi dell’ABC, piccolo manuale di pronto soccorso rivolto ai bambini.

In piazza saranno presenti due automobili storiche, un’ambulanza 238 bianca e rossa e 238 Verde. Facendo un’offerta si potrà ritirare un premio: bottiglie di olio, cravatte, pashmine, T-shirt personalizzate Notte Bianca 2014 e libri. Le offerte raccolte nel corso della serata saranno devolute al Servizio di Aiuto Alimentare che sostiene oltre 200 nuclei familiari in città.

Notte Bianca anche per la Cgil, di festa e confronto con la cittadinanza: confronto "leggero", ricco di musica ed eventi artistici, ma che non dimentica, anzi ricorda le tante situazione di crisi del territorio e la bellezza del lavoro: dalla battaglia per la Seves e per il cotto fiorentino, a quella per i diritti delle commesse costrette a lavorare durante le festività. Non mancheranno le dimostrazioni pratiche dell'abilità di restauratrici e artigiani, oltre alle mostre, alla musica e a una fotopetizione per i candidati a sindaco con le richieste per precari a atipici. Tutto questo e molto altro ancora, compresi un rinfresco e un dj set finale, si terrà alla Camera del lavoro di Firenze in Borgo Greci, a partire dalle 20.  Nome della serata: “Il lavoro non dorme”.

All'esterno della Camera del lavoro, ci sarà uno striscione della Filcams Cgil di Firenze con scritto “La festa non si vende”, con dei volantinaggi contro le aperture dei negozi nelle festività e per pubblicizzare la serata del Primo maggio all'Obihall, dove la Cgil Toscana premierà alcuni personaggi che hanno difeso il lavoro (tra cui Francesco Guccini). Sempre all'ingresso, sarà posto un leggìo sul quale si potrà leggere un libro sulla storia del Primo maggio. All'interno, nell'area del Plas, oltre ad iniziative per la battaglia a difesa del cotto fiorentino ecco lo spazio Seves, la più grande fabbrica fiorentina in crisi: ci sarà un muretto costruito coi famosi vetromattoni (per l'occasione, col giglio disegnato) prodotti, e si potranno firmare (e anche acquistare a offerta libera, in una sottoscrizione per la vertenza) così come uno striscione di solidarietà ai lavoratori. Sempre lì, ci sarà la mostra di quadri di Roger Sepùlveda e una esposizione di un artigiano che lavorava il ferro ed ora si è reinventato nella produzione di orecchini e catenine dalle polveri di pietre.

Il Plas ospiterà anche la fotopetizione di Nidil Cgil Firenze, chiamata “Vuoi davvero?”: chi entra può farsi una foto, con tanto di cornice e cartello con le richieste ai candidati a sindaco per i precari e gli atipici (i temi: accesso ai servizi per le madri, sostegno affitto, clausola sociale nei cambi di appalti comunali, accesso al credito, promozione del coworking). Le foto saranno pubblicate in tempo reale sui profili Facebook e Twitter di Cgil Toscana e Cgil Firenze (che assicureranno una diretta per tutti gli eventi). Nel cortile, sarà imbandito un rinfresco per gli ospiti, sono previsti il concerto dei Rabarbaro Trio (swing, jazz con inflessioni di musica popolare), la mostra della Fiom fiorentina sugli operai “Instafiom” e quella dedicata al mondo Lgbt, in vista di un evento il 4 maggio sulle famiglie omogenitoriali. In tutto questo, non mancheranno due restauratrici all'opera, una sulla fontana del cortile e una sul legno, per delle performance dall'elevato livello spettacolare. Durante la serata (che finirà con un dj-set), gli ospiti potranno fare una visita guidata per ammirare le bellezze del palazzo, dagli affreschi alle statue. Presente anche un punto Emergency.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »