energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dalla Regione 158 milioni di euro a sostegno del vino Economia

Per la promozione del vino sui mercati internazionali, dal 2009 ad oggi, la Regione ha investito quasi 20 milioni di euro. In tema di reimpianto vigneti e miglioramento della qualità la Toscana ha destinato al settore della vitivinicoltura circa 138 milioni di euro dal 2000 ad oggi e sono stati reimpiantati circa 19 mila ettari di vigneti. Lo ha detto l’assessore all’agricoltura della Regione Toscana, Gianni Salvadori, intervenuto al convegno “Strategie e azioni a sostegno della viticoltura toscana”, promosso dalla Cia (Confederazione italiana agricoltori Toscana) che si è svolto oggi a Firenze.

Quanto alla liberalizzazione dei diritti di reimpianto l’assessore ha ribadito la sua “ferma contrarietà”, confermando che questa scelta si riflette nella bozza di legge presentata al Consiglio Regionale. “Se l’Unione Europea, come pare – ha continuato Salvadori – punta alla massima liberalizzazione, io sono fermamente contrario. Crediamo che una liberalizzazione farebbe solo danno alla Toscana e alla specificità delle sue produzioni, aprendo alla massificazione e alla possibilità di speculazioni. ”

Per quanto riguarda invece i PIF, progetti integrati di filiera, Salvadori ha reso noto che dal settore del vino sono arrivati progetti e richieste di contributi per 9 milioni di euro.

Infine l’assessore ha annunciato la sua disponibilità, alla ripresa dell’attività dopo le ferie agostane, a convocare un tavolo per fare il punto della situazione e stilare insieme alle organizzazioni professionali, ai consorzi e alle imprese, l’agenda per il settore vitivinicolo. Con un anteprima, riguardante la riduzione della burocrazia. “Se c’è un problema in tal senso – ha concluso Salvadori – sono disponibile da subito a esaminarlo e a trovare insieme le soluzioni per risolverlo”

Print Friendly, PDF & Email

Translate »