energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Danza contemporanea e dintorni nel Chiostro Grande Spettacoli

Firenze – Dal 26 giugno al 29 luglio 2021, nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2021, il 32° Florence Dance Festival riaccende i riflettori sul magnifico Chiostro Grande di Santa Maria Novella, dando luce ad un progetto artistico che guarda al futuro della danza.

I fondatori Marga Nativo e Keith Ferrone, convinti che l’investimento nell’arte oggi è già il “Future perfect” di domani, hanno apportato una firma di innovazione nel 32esimo cartellone del Festival in questo momento di rinascita generale per l’arte dello spettacolo dal vivo. Il pubblico, di fatto, sarà accolto in un originale progetto architettonico intorno ad un palcoscenico circolare, in-the-round, che rispetta il distanziamento previsto dalle normative vigenti per assistere ad una programmazione di più di 20 spettacoli dei Performing Arts tra danza, musica, opera e teatro.

Saranno le giovani promesse ad inaugurare il Festival sabato 26 h 20,00 in un gioioso collettivo tra le migliori formazioni coreutiche toscane, Kinesis U25 e FloDance 2.0 che propone il coinvolgente Leonardo – Il Visionario. “Chi poco pensa, molto erra…” è proprio questo l’aspetto che ha voluto celebrare Marga Nativo nella sua ultima opera coreografica con musica originale di Stefano Burbi, dedicata al genio più emblematico e poliedrico di tutti i tempi, Leonardo da Vinci.

In occasione delle celebrazioni Dantesche, co-produzione Florence Dance Festival & Fabbrica Europa, Opera Network e Ensemble San Felice presentano il 28 Giugno un’opera musicale multimediale Opera Dante, Orfeo e il viaggio khthónios – concept & innovation Carla Zanin – direzione artistica Paolo Bellocci, direttore Federico Bardazzi, e coreografia di Giovanni Leonarduzzi con la compagnia di danza Bellanda; è l’occasione per celebrare il sommo Poeta in una veste inedita mettendo in scena Orfeo, cantore mitico della poesia e emblema della Musica che, come Dante, intraprende un itinerarium salvationis spinto da sublime Amore e, penetrato nel mondo ultraterreno, ne farà ritorno.

Il 30 Giugno, atteso ritorno sul palcoscenico FDF della Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto, con Storie una piccola antologia di frammenti danzati, una parte infinitesimale del ricchissimo universo artistico e umano dei coreografi Diego Tortelli e Philippe Kratz.

Seguono tre appuntamenti di musica.

Giovedì 1 e venerdì 2 luglio, h 20,30  per la XII edizione del FESTIVAL AU DÉSERT FIRENZE, in collaborazione con la Fondazione Fabbrica Europa, arrivano dal Mali i cantanti e musicisti non-vedenti AMADOU & MARIAM, che hanno legato il proprio percorso a star quali Manu Chao e Jovanotti e da anni rappresentano un simbolo di apertura, riscatto e solarità.

Sabato 3 luglio, h 21,30 con l’Orchestra da Camera Fiorentina diretta dal Maestro Giuseppe Lanzetta in collaborazione con Orchestra Toscana Classica che uniscono le forze nel segno dei Queen, presentando “Bohemian Fantasy – symphonic queen tribute,  in un concerto tributo alla leggendaria band. Ideato da Giovanni Lanzetta, il progetto è arricchito dalla partecipazione, di un autentico fuoriclasse del pianoforte, Giuseppe Andaloro, a cui si devono anche gli arrangiamenti orchestrali.

Grande evento il 5 Luglio con l’Etoile Eleonora Abbagnato che animerà le quintessenziali coreografie di Roland Petit e Angelin Preljocaj con un programma di balletti storici per un pubblico amante della danza intitolato “Soirée Eleonora Abbagnato”. L’étoile italiana più amata, che in questi giorni ha brillato con strepitoso successo nello spettacolo d’addio dell’Opéra National de Paris, sarà ricevuta a braccia aperta dai suoi fans di Firenze. La serata sarà una carrellata di bravura tra l’etoile Rebecca Bianchi, i primi ballerini Giacomo Castellana, Susanna Salvi, Alessio Rezza e i solisti Michele Satriano e Simone Agro.

Dal 7 al 14 Luglio si apre un’entusiasmante finestra di danza internazionale, Twilight in the Round. Il progetto – che prende vita in forma di CALL FOR ARTISTS, è un BANDO indetto con la finalità di ospitare e promuovere le nuove creazioni di giovani coreografi e compagnie emergenti, favorendo la mobilità e lo scambio di artisti del panorama internazionale della danza. Da più di 130 adesioni, la direzione del Florence Dance Festival ha selezionata 50 artisti proveniente da Italia, Europa, ma anche dal Medio Oriente, U.K e America, per andare in scena in 5 spettacoli alle ore 20:00 al tramonto, ovvero Twilight, con il pubblico seduta a 360° intorno al palco, ovvero In The Round. Il progetto si conclude con un grande spettacolo lunedì 14 alle h 21:30, nel “Moonlight” con artisti che raggiungano Firenze da Tel Aviv con Lior Tavori, Parigi con Clemence Juglet, Cromons con compagnia Bellanda di Giovanni Leonarduzzi e Claudia Latini, Milano con compagnia H-ur di Sofia Casprini e Andrea Giomi.

Il 16 luglio, in omaggio alle celebrazioni dantesca, sarà la volta di KAOS Balletto di Firenze con La Divina Commedia. Tre coreografi Francesco Mangiapane, Kristian Cellini e Roberto Sartori con musiche originali di Stefano Simmaco, AA.VV. si lasciano ispirare dall’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso danteschi sfruttando e ricomponendo le oniriche visioni che l’immensa opera regala.

Presentiamo poi, sabato 17 luglio Attraversamenti danteschi – Atlante poetico della Toscana di Arca Azzura con Alessandra Bedino e Serena Meloni rispettivamente attrice e musicista del Canto Purgatorio XXX, lincontro con Beatrice incarnata per l’occasione in danza da Jane Llaha Omeda.

Riprende la danza delle migliori compagnie Nazionale, Toscane e Fiorentine. Lunedì 19 luglio BTT Balletto Teatro di Torino con la direzione artistica di Loredana Furno, coreografia di Manfredi Perego e musica di Paolo Codognola, presenta Studio per Anemoi. La danza scaturisce da una ferita, quella inflitta da venti, anemoi, che attraversano il corpo dei danzatori.  Ma cosa succede al corpo attraversato dal vento? Esso viene come derubato, volente o nolente, di una scheggia dei suoi pensieri più profondi.

Mercoledì 21 luglio sarà la volta di Angelo Egarese e Kinesis CDC, compagnia in residenza al Florence Dance Center che si caratterizza per la sua attuale ricerca stilistica e connubio di progetti con importanti istituzioni culturali nazionali. MOON…the new Paradise è una performance che vede la luna come nuovo paradiso, come viaggio spaziale attraverso il subconscio e la realtà. Il tutto si ispira alla Divina Commedia, in occasione dai 700 anni dalla morte di Dante, come riflesso incondizionato del nostro raccontare.

Florence Power Tryptic, venerdì 23 luglio – Un trittico di spettacoli proposti da compagnie emergenti del territorio fiorentino: Mystes Dance Company di Gigi Nieddu, Lyricdancecompany di Alberto Canestro e Project 2.0 Company di Massimiliano Terranova.

Generations”- sperimentazione di Danza Urbana e contaminazione fra generi, sintesi tra narrazione e danza istintiva fatto, come suo solito, con ironia: c’è voglia di dissacrare il tempo e gli eventi eccezionali che stiamo vivendo, per quanto cupi e drammatici.

 FRIDA” – ritratto in danza che evoca la forza visionaria e tenace dellartista nonché la sua fragilità di donna e la complessità della sua anima. I danzatori, in un linguaggio neoclassico, raccontano la forza e il coraggio di questa artista eccentrica ma fortemente connessa alle proprie radici.

Geografie Emozionali” – il lavoro coreografico è volto ad esplorare affinità, contraddizioni, stati danimo ed incertezze, nel grande mappamondo dellemotività umana, percorrendo strade e territori che mutano e si modificano costantemente.

Uno speciale evento fuoriclasse, sabato 24 luglio, h 21.00, Elio e Francesco Bianconi – Serata della Fondazione Meyer in collaborazione con la Milanesiana. Allinsegna della buona musica la serata si svolge in compagnia di Elio e di Gianpaolo Donzelli, il presidente della fondazione Meyer, con inserti video a cura di  Teen Academy, la Web TV nata su iniziativa di Fondazione Meyer e Fondazione CR Firenze, e concludersi con il concerto Pinocchio!” sotto la direzione di Francesco Bianconi.  Partecipa alla serata, introdotta da Elisabetta Sgarbi, anche il sindaco di Firenze Dario Nardella.

Il 32° Florence Dance Festival si conclude con due spettacoli bellissimi, all’insegna dell’innovazione della danza italiana nazionale. Martedì 27 luglio, da Verona, RBR Dance Company Illusionistheater della carismatica coppia Cristiano Fagioli e Cristina Ledri, presenta lo spettacolo multimediale in prima assoluta IllusionisTheater in collaborazione con il Florence Dance Festival. Con la coreografia di Cristiano Fagioli, Cristina Ledri e Alessandra Odoardi, il pubblico sarà sommerso nella meraviglia di un allestimento che coniuga danza e tecnica teatrale, mutazioni sceniche inattese e giochi di luci, dove queste sono solo alcune delle sorprese di questo spettacolo.

Giovedì 29 luglio, sarà la compagnia emergente, ma già molto consolidata attraverso una progettualità di respiro internazionale, da Bari Equilibrio Dinamico Dance Company con la direzione artistica e coreografia di Roberta Ferrara – Confini Disumani, attualissimo tema sulla migrazione, ispirato al testo Solo Andata” di E. De Luca, è una preghiera fisica, una denuncia, un quadro nudo e svilito della nostra società odierna dove nazione e patria si sgretolano a causa della mancata umanità che il mondo subisce.

La trentaduesima edizione del FDF avviene nell’ambito dei 15° festival sotto l’ala dell’Estate fiorentina del Comune di Firenze con il sostegno della maison Gucci e grazie al progetto Patto per la Cultura della Fondazione CRFirenze con il contributo di Intesa San Paolo. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »