energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Danza nei Cenacoli: quattro movimenti sullo spirito del tempo Spettacoli

Firenze – Torna la danza nei cenacoli, il progetto ideato dal coreografo fiorentino Virgilio Sieni che da otto anni presenta azioni coreografiche raccontando con gesti e movimenti le grandi contraddizioni del nostro tempo. Come negli anni passati  l’8° edizione di “CENACOLI FIORENTINI _ Grande adagio popolare” in quattro movimenti fa dialogare la danza con gli affreschi dei grandi maestri del Rinascimento. 

Gli spazi scenici sono offerti dal Cenacolo di Ognissanti con affreschi di Domenico Ghirlandaio, il Cenacolo di Andrea del Sarto a San Salvi con affreschi di Andrea del Sarto, il Cenacolo di Sant’Apollonia con dipinti di Andrea del Castagno e dalla Biblioteca di San Marco, architettura di Michelozzo. Dal 20 al 23 settembre, a partire dalle ore 20.00 e con più repliche a sera, ogni luogo ospita una diversa azione coreografica diretta da Virgilio Sieni.

Ogni azione corografica è interpretata da danzatori e da non professionisti di varie età, chiamati a costruire un corpus creativo fondato sulla trasmissione. I luoghi accolgono di volta in volta comunità di interpreti organizzati come una folla per una riflessione sul tema dell’aura del luogo in relazione al corpo e al gesto dell’uomo contemporaneo.

Il progetto, giunto alla ottava edizione, è fondato sull’esperienza dell’Accademia sull’arte del gesto (nata nel 2007), contesto che ha introdotto in campo nazionale e internazionale metodologie inedite di formazione e trasmissione rivolte all’incontro tra professionisti e cittadini: una piattaforma di ricerca e riflessione sui linguaggi del corpo e della danza in relazione al territorio, l’arte, l’individuo e il senso della comuni

Si comincia giovedì 20 settembre con con il Movimento 1 nel Cenacolo di Ognissanti affrescato da Domenico Ghirlandaio. Venerdì 21 il Movimento 2 nel Cenacolo di San Salvi  con l’ultima cena di Andrea del Sarto. Sabato 22 settembre il terzo movimento nel Cenacolo di Sant’Apollonia con gli affreschi di Andrea del Castagno e domenica 23 la quarta e conclusiva azione coreografica al Museo di San Marco – Biblioteca monumentale con le opere di Beato Angelico e di Michelozzo

“I Grandi adagi popolari – ha scritto Sieni – sono azioni coreografiche costruite e abitate da cittadini ma anche danzatori e performer e accolgono uno studio sul gesto. Per gesto intendo declinazioni del nostro corpo che, partendo da stimoli vicini, adiacenti, quotidiani, immediatamente ci fanno scoprire in noi un’infinità di azioni inscritte nella capacità di ascolto e nel desiderio di viverle.Necessariamente distanti dalla quotidianità ma pronti a ritornarvi leggermente diversi”.

L’ingresso è gratuito ma occorre la prenotazione: Virgilio Sieni | Centro nazionale di produzione Tel. +39 055-2280525 | biglietteria@virgiliosieni.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »