energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Debutta a Firenze l’Associazione Amici dell’Ermitage Società

Dal comunicato si apprende che a inaugurare l’attività della neonata Associazione degli Amici dell'Ermitage, tra gli ospiti d’onore, oltre alle autorità cittadine e al presidente, cav. Francesco Bigazzi, ci saranno: una delegazione del Museo Statale Ermitage, guidata dal Direttore Generale, Prof. Michail Piotrovski, una rappresentanza della Fondazione Ermitage Italia di Ferrara, con in prima fila il Presidente Dott.ssa Marcella Zappaterra e la Direttrice Irina Artem’eva, rappresentanti delle associazioni di amici dell 'Ermitage di Amsterdam e di Londra, accompagnati dai Direttori dei Musei Civici Fiorentini e i soci fondatori dell’Associazione.

Il programma della giornata avrà inizio alle 14,30 a Palazzo Vecchio dove il Sindaco di Firenze dott. Matteo Renzi e Prof. Mikhail Piotrosvski, firmeranno un Accordo di Collaborazione fra i Musei Civici Fiorentini e il Museo Statale Ermitage. L’accordo, che prevede la firma del Presidente della Fondazione Ermitage di Ferrara, dott.ssa Marcella Zappaterra, è stato possibile anche grazie al contributo della nascente Associazione Amici del Museo Ermitage (Italia) di Firenze. La delegazione del Museo Ermitage e i soci dell’Associazione Amici del Museo Ermitage (Italia) visiteranno alle 17,00 il Museo Ferragamo in via Tornabuoni, 2, dove di recente è stata inaugurata la stupenda mostra “Marilyn”. Ferruccio Ferragamo, uno dei primissimi soci, ha dato un grande contributo alla nascita dell' Associazione Amici del Museo Ermitage di Firenze.
L’ Associazione Amici del Museo Ermitage di Firenze, secondo Bigazzi, “sarà un nuovo strumento destinato a rafforzare ulteriormente i legami culturali tra l’Italia e la Russia ed a legare in maniera sempre più stretta e concreta due paesi, che hanno un ruolo fondamentale nei rapporti tra Occidente ed Oriente”. Gli Amici dell’Ermitage intendono valorizzare il Museo sia in Italia sia sulla scena internazionale, promuovendo da un lato visite guidate, conferenze, seminari e incontri con storici dell’arte e personalità della cultura che avvicinino il pubblico ai capolavori esposti nel museo e collaborando dall’altro, in sintonia con il centro scientifico Ermitage-Italia di Ferrara, a esposizioni, eventi e rassegne. Fra le attività dell’Associazione anche il ricorso a tecnologie moderne per far conoscere al più vasto pubblico possibile sia la collezione che lo splendido complesso museale di epoca zarista affacciato sulla Neva. Abbiamo chiesto a Bigazzi maggiori particolari sulle funzioni della associazione che presiede, visto che pure i nostri musei abbisognano di attenzione e sostegno economico. Secondo lui a Firenze sarà incentivato il turismo culturale, nascerà una linea diretta di charter per San Pietroburgo, insomma, "si renderanno più dinamici i rapporti tra le due capitali culturali, ricordando che le sale più belle e più ricche del museo, sono proprio quelle con le opere italiane".

L'Ermitage, il meraviglioso museo di San Pietroburgo, ospita una delle più importanti collezioni d'arte del mondo, tra quadri, porcellane, gioielli e sculture. Gli edifici che lo compongono comprendono oggi anche la sontuosa residenza imperiale della famiglia Romanov, il cosiddetto “Palazzo d’Inverno” (nella foto) realizzato dall’architetto Bartolomeo Rastrelli per volontà dell’imperatrice Elisabetta I. Terminato nel 1762, è stato la residenza invernale della famiglia imperiale sino al 1904, quando Nicola II spostò la residenza ufficiale al Palazzo di Alessandro di Carskoe  Selo. (PB)

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »