energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Arriva “Univercity” con mostre e musica su giovani e futuro Spettacoli

Il binomio giovani e futuro fa da leit motiv alla quarta edizione del Festival "Univercity – nuove connessioni urbane” che quest’anno s’arricchisce di un giorno in più di programmazione. Per il debutto del Festival, progetto dell’associazione Arteriosa inserito nel cartellone della “Prato Estate”, realizzato con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Gioventù, Regione Toscana, Comune e Provincia di Prato, Pin, due mostre d'arte e musica. Obiettivo futuro con opere di Ivano Capelli, Murat Onol, Rudy Pulcinelli, e Contemporary? con opere di Mario Balduzzi, Chiara Palmucci e Marco Scalpelli. E sipario sulla musica alle 21:30 con i LNRipley (nella foto), band di indie rock. A trasmettere la diretta di “Univercity” penserà come tutti gli anni RadioSpin, la radio web degli studenti universitari pratesi. Infine tutti i giorni, a partire dalle 18.30, aperitivo con dj set a cura del locale di via Bologna “Dammi un bacino!”. Torna inoltre l’operazione in piazza dell’Università in cui saranno virati con filtri colorati i lampioni dell'illuminazione pubblica, generando una situazione percettiva insolita, frutto di un’intuizione dell’artista friulano Ludovico Bomben (presente sin dalla prima edizione). E sempre in piazza il creativo Gianpaolo Infante presenta un allestimento dal titolo “Quale futuro? Si stava meglio quando si stava peggio”.
Collaborano al festival Essegiemme, Virgin Active, Fnac, RadioSpin, Werehause, Tourismintuscany.it, Radio Insieme.

L’edizione 2012 di “Univercity” sarà anche social. Tutte le sere il portale Tourismintuscany.it animerà i social network direttamente dalla Piazza proiettando i tag di Twitter e i post di Facebook sulle pareti del Pin. Complici i festeggiamenti per il ventesimo compleanno di quest’ultimo, l’invito è a prestare la propria faccia allo stand PINset, per scattare una simpatica foto celebrativa e condividerla sui social network (le foto saranno caricate sulla pagina fan www.facebook.com/pinpoloprato).

Il programma degli eventi. Domani, martedì 3 luglio, tocca alle arti visive tagliare il nastro di “Univercity”: in particolare, la ricerca di spazi “satelliti” spinge il festival a varcare la soglia di piazza dell’Università per uscire fuori, in città. Alle 18 si inaugura presso Warehouse (Via Roma 24) la mostra “Contemporary?” con opere di Mario Balduzzi, Chiara Palmucci e Marco Scalpelli (fino al 6 luglio ore 14-20). Ma l’appuntamento con la creatività è duplice: come nella precedente edizione, il parcheggio del Serraglio si trasforma da anonimo luogo di passaggio a location artistica con le installazioni firmate da Ivano Cappelli, Murat Onol e Rudy Pulcinelli. “Obiettivo futuro” è il titolo della mostra a cura di Caos (sezione di Fonderia Cultart che organizza l’evento) e Silvia Mordini che s’inaugura alle 18.30. Tre opere con una forte identità, con il chiaro intento di indagare intorno al futuro nel tentativo di tracciarne una linea perfetta. Da una parte “La terra trema” di Ivano Cappelli, un’opera di street-art realizzata con carboncini e gessetti e che fa parte del ciclo di interventi realizzati nelle città colpite da bombardamenti; dall’altra, Murat Onol porta l' omaggio a Prato con “Prato è una provincia”, con l’auspicio di riscoprire una nuova bellezza in ogni angolo della quotidianità, scavalcando così ogni diversità. Chiude questa triade di artisti Rudy Pulcinelli che, con “Dialoghi (s)offerti”, ci mostra quanto incerto sia il futuro e la possibilità di un confronto fra etnie diverse attraverso un assemblaggio di cotoni grezzi che riproducono graficamente i sette alfabeti più diffusi al mondo. Un contributo così per la riqualificazione di un parcheggio sotterraneo, spesso oggetto di isolamento e degrado, trasformandolo in uno spazio vissuto attraverso il linguaggio dell’arte.
Alle 21,30 il Sipario del 3 luglio si alza sui LNRipley, una band che suona un mood elettronico, premiati come migliore rivelazione indie-rock al MEI 2007 (Meeting degli indipendenti). Inizialmente erano previsti i Motel Connection, ma poi la partecipazione è stata annullata all’ultimo momento per gravi problemi familiari di uno degli artisti. I LNRipley sono in cinque: Ale Bavo, Succo, Verror, Victor e Ninja, il batterista dei Subsonica. Un esplosivo cocktail elettronico (drum’n’bass o punk’n’bass come amano definirla) davvero trascinante nelle sei tracce del nuovo disco “Bluroom Box 1”.
Info: Programma completo su www.arteriosa.it, facebook: Univercity Festival.  e-mail: univercity@arteriosa.it

Foto Ufficio stampa Arteriosa

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »