energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Decibel Open Air al via con The Chemical Brothers e altri ospiti illustri Breaking news, Spettacoli

Firenze – Decibel Open Air ai nastri di partenza. Alla Visarno Arena di Firenze 12 ore di musica no-stop e tanti nomi dell’elettronica mondiale, come gli attesissimi The Chemical Brothers (in versione dj set), accompagnati dalle star della techno Alan Fitzpatrick, Ben Sims e Dubskull. L’appuntamento è per sabato 1 luglio a partire da mezzogiorno.

I Chemical Brothers, nome di spicco di questa terza edizione del festival organizzato da Decibel Eventi, Wero Eventi e Nautilus Event, erano tornati a far parlare di sé lo scorso novembre con l’uscita del singolo C-h-e-m-i-c-a-l, prima traccia pubblicata dal duo dopo l’uscita dell’album Born in the Echoes del 2015.

In dicembre hanno ristampato in vinile tutto il loro catalogo precedente al 2015, mentre dal 28 giugno, la loro colonna sonora è protagonista nel film Codice criminale, diretto da Adam Smith e interpretato da Michael Fassbender e Brendan Gleeson.

 

L’avventura dei Chemical Brothers ha però inizio verso la fine degli anni ’80 quando i destini di Ed Simons e Tom Rowlands si incrociano nelle aule della facoltà di storia dell’Università di Manchester. I due ragazzi, provenienti dalla periferia di Londra, hanno in comune una smodata passione per la musica, soprattutto per i groove e l’hip-hop. I Chemical Brothers sono richiestissimi in ogni angolo della terra e nel 1999 esce Surrender, che contiene la super hit Hey Boy Hey Girl dal successo planetario. Il millennio cambia ma la musica dei due inglesi continua la sua ascesa e nel 2005 esce Push The Button, con Galvanize, prova che i due riescono sempre più ad assorbire totalmente i principali fenomeni musicali di tendenza.

Arriva poi  l’album Further, con singoli come Snow ed Escape Velocity. Arrivano anche collaborazioni con Adidas, le colonne sonore per i film Hunger Games e Black Swan e la creazione di uno degli official theme per i giochi olimpici di Londra 2012; lo stesso anno esce al cinema Don’t Think, un docu-live registrato al Fujirock Festival in Giappone che fa letteralmente ballare tutti i cinema del mondo. Di appena due anni fa il loro ultimo disco, Born in The Echoes, che, dopo qualche anno di silenzio, riporta l’attenzione mondiale sui due fratelli chimici.

Ad oggi i Chemical Brothers sono uno di quei pochi gruppi riusciti ad esportare la musica dance dai club fino alle classifiche di tutto il mondo, conquistando tutte le top chart e rimanendo sulla cresta dell’onda da più di 20 anni.

 

In consolle il 1 luglio anche l’inglese Alan Fitzpatrick, che, dopo essersi fatto notare nel 2008 come uno dei più giovani protagonisti della scena techno è salito ai massimi livelli, L’ascesa di Alan ha presto attirato l’attenzione di nomi importanti come BBC Radio 1 e Resident Advisor che rispettivamente lo hanno inserito nell’ambito Essential Mix e classificato nella Top 100 degli artisti più influenti rendendolo sempre più un personaggio dal profilo mondiale. Fan da tutto il mondo seguono ora i suoi set carichi di energia e beat potenti; le sue performance sono più di 100 all’anno, inclusi più di trenta diversi festival e le stagioni ad Ibiza per le Tribal Sessions del Sankeys ed allo Space con Carl Cox. Nell’aprile del 2016 ha inoltre realizzato uno speciale mix per lo storico Fabric di Londra.

 

Altro nome presente sarà quello di Ben Sims.  Con oltre 20 anni di esperienza alle sue spalle, Ben Sims è uno degli artisti techno più richiesti al mondo. Il suo stile è un mix che unisce con destrezza ed un pizzico di magia una forte miscela di funk e hardgrooves.

 

Infine Dubskull: Matteo Antonelli e Lorenzo Maisto classe 1991, nascono come veri clubbers, frequentano tutti i club di punta e rimangono colpiti dal mondo della notte. 
I Dubskull nascono musicalmente nel 2011 a  Prato, i due giovani emergenti si legano fin dall’inizio guadagnandosi il ruolo di resident nel club della loro città, il Club999. Nel 2015 iniziano a suonare nei più importanti club. Nel 2016 viene pubblicato il loro primo EP “Saturno” uscito su Scarlet Carson Records, subito dopo il quale il loro remix di “Hallien – Control Mode 001” riesce ad arrivare nella Top20 di Beatport.

 

Il biglietto d’ingresso al Decibel Open Air costa 30 euro più i diritti di prevendita.

Informazioni://www.facebook.com/decibel.eventi

www.decibelopenair.com – www.decibeleventi.com  – www.weroeventi.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »