energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Defueling Concordia, ripresa delle operazioni in serata. Gabrielli incontra i gigliesi Cronaca

All'Isola del Giglio le attività subacquee preparatorie all'avvio del defueling, ancora ferme per condizioni meteo-marie avverse, potrebbero riprendere stasera, grazie ad un miglioramento delle condizioni meteo-climatiche. Restano poche ore di lavoro per completare la flangiatura che consente di avviare successivamente l'estrazione del combustibile dai primi sei serbatoi (in totale sono 16 i serbatoi della nave che stivano carburante e oli combustibili). Estrarre e trasferire il carburante al più presto eviterà il disastro ecologico che la sua fuoriuscita causerebbe nel mare del Giglio, dell'Arcipelago Toscano e del Tirreno, poiché si tratta di circa 2400 tonnellate di sostanze altamente inquinanti.
Il commissario delegato all'emergenza del Giglio, Franco Gabrielli, proprio ieri aveva sottolineato che la preoccupazione non si allenta fino a che i serbatoi non sono stati svuotati, sebbene le strutture di emergenza sono pronte al peggio.
Prosegue il monitoraggio dei movimenti della nave gestito dagli esperti del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Firenze prosegue. Dalla serata del 6 gennaio i tecnici che vi lavorano hanno a disposizione possono usufruire anche dei dati provenienti dal rilevamento satellitare. Il monitoraggio satellitare è effettuato dall'Asi (Agenzia spaziale italiana) ed è elaborato da Tre (Tele Rilevamento Europa) in collaborazione con il Politecnico di Milano.

Oggi è atteso sull'isola del Giglio Franco Gabrielli, che incontrerà i gigliesi ''per rispondere alle loro richieste e fornire agli abitanti una puntuale informazione sulle attività in corso e su quelle programmate, rispettando l'impegno di incontrare una volta alla settimana la popolazione''. Previsto sull'isola l'arrivo anche dell'ad di Costa Crociere, Pierluigi Foschi.
Il sindaco del Comune del Giglio, Piero Ortelli, aveva sollevato giorni fa la questione che i cittadini, che hanno costituito un Comitato per la tutela dell'Isola dle Giglio e del suo mare, non dovevano apprendere unicamente dalla stampa l'evolversi dei fatti,  bensì essere informati direttamente dalle strutture operanti per l'emergenza. Il sindaco Ortelli, in seguito alle prime previsioni sui tempi di rimozione della Concordia, pari a 7-10 mesi,  si era attivato per chiedere che fossero più brevi, per contenere le conseguenze negative sull'economia turistica dell'Isola. Per Ortelli ora, stante che la complessità e i tempi previsti sono stati confermati dal commissario Franco Gabrielli, l'importante è che tutto sia fatto correttamente. Il primo cittadino fa sapere inoltre che è positivo il fatto che Costa Crociere abbia bocciato la possibilità  di smontare in loco la Concordia.

7 febbraio Naufragio Concordia, confermati gli arresti domiciliari di Schettino
6 febbraio Comandante Schettino, verdetto “arresto o libertà” entro il 9 febbraio
6 febbraio Comandante della Concordia, al riesame del Tribunale l’ordinanza del gip
5 febbraio Nuovamente sospese le operazioni sul relitto della Concordia
5 febbraio Costa Concordia: riprese le operazioni di flangiatura
4 febbraio Passeggera Concordia perde il bambino e chiede 1 milione di euro a Costa Crociere
4 febbraio Costa Crociere ribadisce: nessun clandestino a bordo della Concordia
3 febbraio Concordiagate, instant-ebook di due naufraghi: “Un miracolo, non una manovra”
3 febbraio Naufragio Giglio: la “bionda del mistero” alloggiava nella cabina di Schettino
2 febbraio Rimozione relitto Concordia: piano operativo e avvio lavori entro marzo
2 febbraio Naufragio Concordia, la procura di Parigi apre un’inchiesta
1 febbraio Decreto rotte-sicure, “Sbrigati ministro” di Greenpeace ha già 17500 firme
1 febbraio Naufragio del Giglio: bilancio vittime e dispersi. Domnica Cemortan interrogata dai pm
31 febbraio Naufragio del Giglio: dall’America richiesta di risarcimento da 460 milioni di dollari
31 gennaio Foschi: “Defueling entro 24 ore da ripresa lavori”. Intanto crescono le disdette per il Giglio
31 gennaio Concordia, conclusa la ricerca dei dispersi nella parte sommersa
30 gennaio Rimozione della Concordia, Bonelli: “Occorrono interventi urgenti più rapidi”
30 gennaio Concordia, fermo il defueling. Si prepara il Comitato dei gigliesi
30 gennaio Naufragio Giglio: dai 7 ai 10 mesi per rimuovere il relitto

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »