energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Degustibook: la cultura del mangiare bene Turismo

Una nuova location di grande fascino, il Tepidario del Giardino dell’Orticoltura per la quinta edizione di deGustiBook manifestazione giovane, ma già affermata che per la sua quinta edizione decide di camminare con le proprie gambe lasciando la compagnia storica del festival della Creatività.
Una tre giorni dedicata al cibo e alle buone letture che vuole fare, riuscendoci, fare un salto di qualità rispetto alle solite fiere dedicate alla tavola. 20.000 presenze come media negli ultimi anni per questa declinazione della tavola a livello culturale ideata da Lirio Mangalaviti. “Non un mangificio” come specifica il direttore artistico Leonardo Romanelli “ma l’occasione per affrontare i temi della cucina e della tavola in maniera diversa, insolita ed in alcuni casi percorrendo strade assolutamente inedite”.
Dal 25 al 27 novembre ricco è il panorama degli appuntamenti offerti da deGustiBooks fra food show sempre sold out, presentazioni di libri legati al tema cibo, convegni e la novità del 2011 “il salotto di Leonardo” in cui nella semplicità del racconto con un buon bicchiere di vino a fare compagnia, i grandi nomi della viticoltura toscana raccontano la loro storia personale fra vigne e cantine.
Filo conduttore che attraversa tutti gli eventi è l'interesse ragionato per il cibo che, dalle spettacolari preparazioni di "ricette dal vivo", agli incontri, ai talkshow o alle presentazioni editoriali, appare spesso sottoforma di degustazione o assaggio.
18 incontri con gli autori di libri che raccontano il vino o il cibo o che fanno di essi i protagonisti importanti della loro narrazione; 10 food show, 10 salotti con altrettanti produttori vinicoli, 6 degustazioni guidate, 2 spettacoli in tema con la manifestazione, un convegno e la conclusione delle celebrazioni per il centenario artesiano.
Ben 2 eventi all'ora (in spazi diversi) per immergersi appieno nelle suggestioni e nel piacere della lettura e del gusto.
Una manifestazione che intende fare cultura del cibo e della buona tavola che trova in Firenze, da sempre centro culturale la sua location perfetta.
Nei foodshow spiccano fedelissimi della manifestazione fra cui Italo Bassi e Filippo La Mantia, le giovani stelle Andrea Mattei, Giuseppe Mancino, Luca Landi e Sabrina Somigli ed infine coloro che con il direttore artistico di deGustiBooks hanno sdoganato in tv la spettacolarizzazione della cucina e della tavola: Maria Teutonico e Alessandro Salomone direttamente da “Chef per un giorno”.
Ricco, variegato e coraggioso anche il programma delle presentazioni di libri con gli autori fra cui si segnala il volto televisivo Bruno Gambacorta e la presentazione di “La scelta vegetariana” di cui è coautore il noto oncologo Umberto Veronesi e che esplica come un’alimentazione vegetariana sia alleata della buona salute.
Per il settore eventi e convegni ecco l’incontro sulle Prospettive del settore olivicolo, a cura dell'Assessorato all'Agricoltura del Comune di Firenze e della Camera di Commercio di Firenze e la chiusura delle Celebrazioni del Centenario Artusiano con le Mariette di Casa Artusi che prepareranno un piatto della tradizione romagnola.
Un evento fin troppo imponente nel programma per uno spazio così bello, ma non adeguato ai molti appassionati che saliranno verso via Bolognese per i richiestissimi foodshow (che vanno prenotati on line o sul posto pagando 5 Euro di diritto di prenotazione) e che sono già quasi tutti sold out ancora prima dell’apertura dei battenti così come la presentazione dei libri più importanti e molti incontri del “Salotto di Leonardo” (da prenotare, ma gratuiti).
Quindi visitate pure deGustiBooks, ma armatevi di santa pazienza e non fatevi venire troppo l’acquolina in bocca – è proprio il caso di dirlo! – prima del tempo poiché potreste non riuscire a vedere l’evento che più v’interessa. Un vero peccato per tutto il grande e variegato mondo di appassionati della cultura della tavola.
Info e prenotazioni: www.degustibooks.it
Orario: Dalle 15 alle 22 il 25 novembre, dalle 10 alle 22 il 26 novembre e dalle 10 alle 20 il 27 novembre

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »