energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dehors anda e rianda, e l’imprenditore paga Politica

Firenze – Investimenti anche di 100mila euro appena due anni fa. Eppure, qualcuno degli imprenditori che ha montato il dehors secondo le regole dell’amministrazione investendo su quella occupazione di suolo pubblico, a oggi potrebbe sentirsi chiedere di smontarlo. Niente, non se ne fa di nulla. Infatti, la revisione del portocollo dì’intesa siglato col Comune passato sotto l’analisi della Sovrintendenza, potrebbe far smontare ad alcuni commercianti il dehors. A puntualizzare il problema in consiglio comunale, in conseguenza all’annuncio dell’assessore Bettarini, è stato il capogruppo di FI Marco Stella.

“Bettarini ha preannunciato che, per la revisione del protocollo d’intesa con la Soprintendenza, alcuni dei commercianti saranno costretti a smantellare i dehors realizzati solo due anni fa. Ci domandiamo se l’assessore ne abbia parlato con il sindaco Nardella, che lanciò il concorso di idee che ha prodotto gli attuali dehors – ha detto Stella – stiamo parlando di imprese che garantiscono circa 4 milioni di euro alle casse del Comune ogni anno a fronte di 662 occupazioni di suolo pubblico; imprese che, proprio grazie alle strutture esterne, danno lavoro a 1-2 persone in più nei propri locali. L’approssimazione con cui si muove questa giunta è stupefacente. Bettarini cita l’esempio di via Martelli, e anche qui va fuori dal seminato: è stato il Comune infatti ad obbligare i commercianti a costruire le pedane. Ma l’assessore sa di cosa sta parlando?”.

.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »