energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Della Rocca al Siena, chiave di volta per Larrondo? Sport

 La Fiorentina è nel momento più critico della stagione. Nel mese di Gennaio la squadra viola si giocherà il futuro in campionato e in coppa Italia e serve la massima concentrazione da parte di tutti. In conclusione al polverone (in)finito che si è alzato dopo la decisione della Lega, applicando il regolamento, di collocare la sfida Roma-Fiorentina a  Firenze, si è espressa la Corte Federale in modo definitivo confermando la scelta precedente. La Fiorentina, quindi, grazie ad una serie di coincidenze imprevedibili avrà il vantaggio di giocare il quarto di finale di coppa Italia all'Artemio Franchi di fronte al suo pubblico.  Il momento è fondamentale, per questo tutti stanno lavorando al massimo per superarlo nel migliore dei modi, chi sul campo e chi dietro la scrivania. Domenica i ragazzi di Vincenzo Montella sono impegnati al Friuli di Udine, campo per tradizione ostico, dove sette giorni prima Di Natale e compagni hanno schiantato l'Inter di Stramaccioni. Gli allenamenti preparati da Montella e il suo staff sono molto intensi, oggi i viola hanno sostenuto un unica seduta mattutina, come da programma, a cui ha assistito anche Andrea Della Valle consapevole dell'importanza delle tre partite che in una settimana affronterà. Udinese, Roma e Napoli tutto a distanza di sette giorni, saranno un banco di prova importante per vedere realmente a cosa può puntare questa squadra rivelazione. La Fiorentina è la vera e propria rivelazione del campionato e come ha sottolineato Arrigo Sacchi, il merito è da ricondurre all'ottimo mercato estivo, infatti anche la Gazzetta dello Sport riconosce i meriti all'accoppiata Pradè Macia incoronando come miglior acquisto estivo di tutta la serie A lo spagnolo Borja Valero. I complimenti, che fioccano ormai da 4 mesi, rendono orgogliosi i viola e i tifosi della Fiorentina, ma responsabilizzano molto e la Fiorentina deve mantenere le aspettative vincendo queste tre partite. L'ottimo lavoro svolto in Estate, però, deve proseguire anche nella finestra invernale nel cosiddetto mercato di riparazione. Dopo il colpo ad effetto assestato il secondo giorno di mercato, con l'arrivo di Giuseppe Rossi, la coppia Daniele Pradè ed Eduardo Macia continua a lavorare in sordina per rafforzare ulteriormente la rosa, cedendo i giocatori che non hanno convinto e comprandone di nuovi con la speranza che possano rendere maggiormente. La notizia del passaggio di Della Rocca al Siena è di stamani, con l'ufficialità che arriverà nelle prossime ore, ma il tecnico ex viola della Robur Iachini ha già convocato il centrocampista per la prima giornata del girone di ritorno. Questo è il comunicato apparso sul sito del Siena nel pomeriggio: Il centrocampista Francesco Della Rocca, 25 anni, proveniente dalla Fiorentina, si è aggregato al gruppo bianconero in attesa di formalizzare il tesseramento ed è partito con la squadra. L’allenatore Giuseppe Iachini ha convocato 23 giocatori per la trasferta di Torino: Farelli, Marini, Pegolo; Belmonte, Contini, Dellafiore, Del Grosso, Felipe, Paci, Neto, Rubin; Bolzoni, Coppola, D’Agostino, Della Rocca, Mannini, Sestu, Valiani, Vergassola; Bogdani, Paolucci, Reginaldo, Rosina. Tra i convocati è assente Marcelo Larrondo, attaccante argentino che la Fiorentina ha individuato da tempo come sostituto di Mounir El Hamdaoui, quindi la cessione del giocatore viola potrebbe aver finalmente sancito l'andata in porto della trattativa e del passaggio alla Fiorentina della punta. Ma il mercato non si ferma certo a Larrondo, la Fiorentina è alla ricerca, dopo Rossi e la punta senese, anche di un altro colpo per il reparto offensivo. La Fiorentina è alla ricerca di un attaccante di caratura internazionale che possa far fare definitivamente il salto di qualità alla squadra, che poi da inizio Aprile, data prefissata per il rientro di Giuseppe Rossi, si troverà a gestire attaccanti come Jovetic, Rossi, Toni e il futuro acquisto, senza scordare Larrondo, El Hamdaoui e Ljajic. A Macia piace molto l'attaccante olandese in forza allo Sporting Lisbona:  Ricky van Wolfswinkel  con Pradè che sembra intenzionato a far pressione sulla squadra  portoghese che aviga in cattive acque, per portare subito a Firenze la punta rimpinguando un po' le casse del club biancoverde. In giornata sono tornati di moda due nomi che sono da tempo sul taccuino dei due dirigenti viola e per entrambi c'era stato l'interessamento in estate, ma le trattative erano poi passate in secondo piano. A confermare i buoni rapporti che esistono tra Fiorentina e Manchester City, dopo l'affare Nastasic-Savic e una mezza promessa per Jovetic a Giugno, la Fiorentina trona alla carica per Guidetti, di ritorno da un brutto infortunio, la punta di origini italiane è pronta al rientro, ma con giocatori come Aguero, Dzeko, Tevez e Balotelli il giocatore sembra costretto a cambiare aria per poter giocare. E' arrivata però la smentita dell'agente del giocatore Roberto de fanti che ha dichiarato: "Nella scorsa estate è stato molto vicino al Siena ma poi non se ne fece di niente. Rientra adesso da un infortunio ed è probabile che rimanga in Inghilterra. Potrebbe arrivare in Italia nella prossima finestra estiva di mercato".  L'altro nome finito nuovamente nel mirino viola è Lisandro Lopez, cercato in estate prima di virare su Berbatov, l'argentino in forza al Lione ha rinnovato fino al 2014, ma sembra più che altro che lo abbia fatto per far monetizzare al suo club la cessione. Sulle tracce del giocatore ci sarebbe anche la Juventus e onde evitare un altro caso Berbatov i dirigenti viola si muoveranno con cautela senza affrettare i tempi della trattativa.

Niccolò Dainelli

Foto: sport.sky.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »