energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Denis, vidi, vici Rubriche

E allora cominciamo alla grande: ma questo Denis dove vuole arrivare? Re della classifica cannonieri, segna di destro, sinistro, testa e batte pure i calci di rigore e, infine, fa reparto da solo in un’Atalanta che senza la penalizzazione sarebbe in zona Uefa (Europa League?). Un acquisto incredibile e, diciamolo, anche un colpo da maestro perché i suoi gol li ha sempre fatti ma mai così tanti e con questa costanza. L’altro eroe di giornata il cui mestiere è fare gol è sicuramente Sergio Pellissier: rigore e assist lo portano a totalizzare un 11,5 da applausi. Una terza punta di sicuro valore. Garanzia. Per chiudere con gli attaccanti, da citare i gol di Larrivey e Bertolacci. Uno a S.Siro, l’altro all’Olimpico. Difficile schierarli in campo e chi l’ha fatto è stato sicuramente costretto, ma se così fosse è stato premiato da quei classici gol che non metti mai in conto. Sono più questi, che il classico gol del bomber di turno in casa contro una piccola, ad essere l’essenza stessa del fantacalcio. Matri e Giovinco timbrano il cartellino confermandosi, aspettati, ottimi acquisti. Centrocampo show!

Motta, quando vede il prato di S.Siro si esalta. Sta diventando una costante che rischia di far saltare gli equilibri dell’asta del prossimo settembre. Stesso discorso per Veloso che risolve una partita incredibile con quel suo tiro (con Fontana non esente da colpe) a cinque minuti dalla fine che fa sorridere il Genoa.
Anche Pepe rischia di veder aumentato il suo valore, ormai è quasi una punta perché al tiro ci arriva ogni domenica e spesso e volentieri la butta dentro. La Juventus si presentava ad inizio anno con un centrocampo fittissimo e nuovi acquisti che sembravano chiudere la porta all’ex attaccante del Cagliari, eppure è diventato una pedina fondamentale per il gioco di Conte.

 

D’agostino conferma quanto detto nelle rubriche precedenti: il ragazzo si è sbloccato e la sua infallibilità sui calci piazzati regalerà gioie e dolori fino a fine campionato. Sta confermando le attese.

 Biabiany fa il bello e il cattivo tempo al Tardini: un gol, un rigore procurato e slalom tra gli avversari da far impallidire Alberto Tomba!

Il centrocampista gialloblu si inserisce perfettamente in questa domenica ricca di gol inaspettati.
Partendo da Almiron (consigliato nei nostri “si” e “no”) fino a Parolo, passando per il blocco Roma (Pijanic e Gago al loro primo gol in serie A) che schianta il Lecce, ecco che possiamo dire che il centrocampo questa domenica ha sicuramente fatto la differenza nelle nostre fantasquadre. E non è la prima volta in questo campionato. Discorso a parte andrebbe fatto per Marchisio! Un giocatore stratosferico, che gioca a tutto campo ed è arrivato già al suo quinto gol in campionato (capocannoniere della prima in classifica). Non ci stupiremmo se un giorno si dicesse che Tardelli assomigliava a Marchisio e non viceversa.
Chiudiamo la giornata citando la parata di Sorrentino sul rigore di Lodi e i gol a sorpresa di Coutinho e Gazzi.

La nota negativa stavolta non sono i giocatori (anche se c’è chi ha giocato male e non sta rispettando le attese di inizio anno), ma i guardalinee. Se, però, i gol di Seedorf e Cavani sono un errore marchiano che sicuramente ha fatto urlare sul divano molti di voi, non si può fare lo stesso discorso per quello di Osvaldo. Un gol così non si dovrebbe annullare neanche se fosse irregolare, quando poi non lo è nessun amante del calcio può restare indifferente a questo errore arbitrale così inopportuno.

La foto è presa da: milano.ogginotizie.it

E adesso occhio ai “SI” e i “NO”:

ATALANTA – NAPOLI

SI: Dzemaili; NO: Peluso

CAGLIARI – BOLOGNA

 

SI: Cossu; NO: Morleo

CESENA – GENOA
SI: Palacio; NO: Candreva

LAZIO – JUVENTUS
SI: Cissé; NO: Brocchi

LECCE – CATANIA
SI: Cuadrado; NO: Andujar

MILAN – CHIEVO
SI: Ambrosini; NO: Jokic

NOVARA – PARMA
SI: Rigoni; NO: Galloppa

PALERMO – FIORENTINA
SI: Miccoli; NO: De Silvestri

SIENA – INTER
SI: Pazzini; NO: Terzi

UDINESE – ROMA
SI: De Rossi; NO: Cassetti

Un saluto a tutti quelli che sono costretti a mettere uno scarso difensore per mancanza di alternative e quest’ultimo segna un gol d’antologia.

A giovedì prossimo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »