energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dicomano in festa per Sant’Onofrio, dal 7 al 17 giugno Notizie dalla toscana

La Festa religiosa sarà il martedì 12 giugno,  mentre la tradizionale Festa popolare sarà fatta domenica 10 giugno, in una giornata che promette non solo il tradizionale Corteo storico di Dicomano, accompagnato dal Corteo storico di San Godenzo e dal Gruppo "Sbandieratori della Signoria",  ma anche arti e mestieri, stand gastronomici, prodotti tipici, carrozze dell’epoca nelle quali ben si ambienteranno  i personaggi dei vari cortei.
I festeggiamenti per il santo patrono comincieranno già giovedì 7 maggio  alle ore 21.00 in Piazza della Repubblica, con il Musical "Il Buon Samaritano" a cura della Parrocchia di Santa Maria.
Sabato 9 giugno 2012 dalle ore 20.00. Notte Bianca per le vie del paese e  alle ore 21.00 presso gli Impianti sportivi, saggio di Danza degli allievi della Polisportiva Dicomano.
Martedì  12 giugno, festa di Sant’Onofrio con  messa solenne alle ore 18, presso l’oratorio dedicato al Santo patrono e alle ore 21 si prosegue sempre nell’Oratorio con  Concerto STABAT MATER di G. Pergolesi a cura di "Note dal Mugello" con Elisa Frandi – soprano, Martina Corsi – mezzo-soprano e Giacomo Benedetti al Pianoforte.
Domenica 17 la Fiera delle merci, il Mercatino dell'Artigianato, Usato ed Antiquariato in via Dante Alighieri e Piazza Buonamici per l'intera giornata e dalle ore 9,00 Ciclotour a cura dei Dicomano Bike.

Le dichiarazioni
“Dobbiamo mantenere vivi i nostri piccoli centri” commenta Laura Barlotti assessore al  turismo ed alle politiche economiche  “per non far scomparire del tutto, visti anche i pesanti limiti alla spesa pubblica da pare dei comuni, queste occasioni, che non sono inutili ma che anzi rappresentano quella fiammella che ancora tieni in vita tante piccole realtà”. “Contrariamente” continua Laura Barlotti “ rischiamo la morte civile che potrebbe svuotarci di questa piccola ma fondamentale dimensione umana, sociale ma anche economica  che necessariamente abbiamo il dovere di tutelare. Per questo un grande ringraziamento va  a  tutte le associazioni per la fondamentale collaborazione  che tutti gli anni oramai ci offrono” 
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »