energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Dieci toscani tra i Comuni “virtuosi” 2012 Economia, Politica

Ci sono anche 10 Comuni toscani tra gli enti locali risultati “virtuosi” per l’anno 2012, secondo quanto reso noto dallo Schema di decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, pubblicato di concerto con il Ministro dell’interno, il Ministro per gli affari generali, il turismo e lo sport e il Ministro per la coesione territoriale. Si tratta di Abbadia San Salvatore, Monteriggioni e San Gimignano in provincia di Siena,Buggiano e Serravalle Pistoiese in provincia di Pistoia, Castagneto Carducci eRosignano Marittimo in provincia di Livorno, Calcinaia (PI), Greve in Chianti (FI) eSubbiano (AR).

Il decreto legge 6 luglio 2011 n. 98 (convertito con modificazioni dalla legge 15 luglio 2011 n. 111), dispone che al fine di ripartire tra gli enti dello stesso livello di governo l’ammontare del concorso alla realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica, questi siano suddivisi tra virtuosi e non virtuosi in base ad una serie di parametri. Per il 2012 questi sono: il rispetto del Patto di Stabilità interno nell’anno 2010; il grado di autonomia finanziaria (riferito ai dati di competenza finanziaria dell’anno 2009); l’equilibrio di parte corrente riferito ai dati di competenza finanziaria dell’anno 2009 e rapportato al totale delle entrate correnti; la capacità di riscossione (riferita ai dati di competenza finanziaria e di cassa dell’anno 2009).  Ai fini del conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica, gli enti risultati “virtuosi” ottengono un saldo obiettivo, in termini di competenza mista, pari a zero, mentre ai non virtuosi spetterà un maggior contributo per il riequilibrio degli obiettivi di finanza pubblica. (COM)

Foto. Serravalle pistoiese

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »