energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dieta fino a Natale per Leonard Bundu Sport

E’ il 21 dicembre la data in cui verrà disputato il match valido per la corona europea dei welter. Protagonisti il detentore del titolo Leonard Bundu (29 incontri; 29 vittorie) e lo sfidante ufficiale Gianluca Branco di Civitavecchia (47 successi; 3 sconfitte, 1 pari). Una data poco gradita dal campione fiorentino (ora vive nel Lazio a Cisterna) e dal suo team, perché molto, troppo lontana da quella, era l’aprile 2013, in cui mise k.o. all’11° ripresa il polacco Rafael Jackiewicz sfidante ufficiale.
    In un primo momento si era parlato di ottobre e già sembrava una data lontana considerato che Bundu sarebbe rimasto “fermo” sei mesi. Poi Mario Loreni, procuratore del campione fiorentino, perdeva l’asta per l’aggiudicazione di questo europeo – vinta da OP2000 di Salvatore Cherchi con l’offerta di 67mila euro – e l’appuntamento del match era scivolato a fine novembre.
    Ora, la notizia è di ieri, ancora un rinvio fino, appunto, al 21 dicembre. Così Bundu tornerà a combattere, dopo il match con Jackiewicz, dopo quasi nove mesi. Un lasso di tempo giudicato estremamente negativo nel clan del campione segnatamente dal suo maestro Alessandro Boncinelli (“Leo comunque – dice Boncinelli – frequenta già un po’ la palestra…………….”). 
    Non solo perché la sosta è tale da far perdere a Bundu il ritmo ed il clima della boxe, ma anche perché più rimane fermo, più fa fatica a contenere il peso corporeo. Quindi poi sarà dura la “lotta” con la bilancia per smaltire i chili presi in più e rientrare nei limiti dei welter (kg. 66,668). 
   Definita ora la data rimane da stabilire la sede. Si parla di Civitavecchia, città dello sfidante, di Roma, di altre località. Tuttavia tutti questi contrattempi e  problemi non sono da addebitare agli organizzatori. Ma alle enormi difficoltà a trovare i soldi (servono almeno 60mila euro) per allestire il match. 
   Per Bundu, dopo il match con Branco, c’è l’atteso l’appuntamento a febbraio, quasi sicuramente a  Mosca, per disputare i quarti di finale del torneo mondiale promosso dal World Boxing Council al quale partecipano i migliori 10 pugili di ciascuna delle categorie piuma, leggeri, welter e massimi.
   La mancanza di soldi ha fatto “saltare” anche l’incontro del campione italiano dei pesi gallo Rodrigo Bracco, altro fiorentino allievo, come Bundu, dell’Accademia Fiorentina, previsto in Francia per fine ottobre contro il transalpino Setul valido per il titolo Unione Europea dei gallo.
  Francesco Sottili, dirigente dell’Accademia Fiorentina, è al “lavoro” nel tentativo di reperire i fondi per organizzare quel match il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano proprio a Firenze.
   Intanto domani venerdi a Firenze (Palestra in Via Pontormo Castello, ore 21) il fiorentino mediomassimo David Rettori (6 vittorie; 1 pari; 1 sconfitta) guidato da Ivano Biagi, incontra il 31enne ungherese Istvan Orsos (10 vittorie di cui 3 per k.o. e 18 sconfitte) in un match sulla distanza delle sei riprese. Completano la serata sette incontri dilettanti. Organizza la Boxe Calenzano.
   Infine domani e sabato a Pian del Mugnone Caldine, promossi dal’Accademia Fiorentina, si svolgono i campionati toscani delle categorie schoolboys, junior e youth. Una quarantina i partecipanti.
Franco Calamai

Print Friendly, PDF & Email

Translate »