energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dieta vegan, gli italiani fanno marcia indietro Breaking news, Cronaca

Firenze – Una tendenza in atto? Forse è troppo presto per dirlo, ma i dati forniti da Coldiretti sembrerebbero suggerirlo:sarebbero infatti due italiani su tre a tornare sui propri passi abbandonando l’alimentazione vegana. Oltre un milione di cittadini che sarebbero tornati a consumare carne, latte o uova nel 2018. I dati sono stati resi noti dalla  Coldiretti in occasione della Giornata nazionale della bistecca con l’apertura al pubblico dei Giardini Reali per il Villaggio della Coldiretti di Torino in Piemonte.  Gli italiani che hanno scelto uno stile alimentare vegan risulterebbero  nel 2018 appena lo 0,9% del totale rispetto al 3% dello scorso anno, secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Eurispes.

“Le diete vegane escludono dall’alimentazione – ricorda Coldiretti – la carne di qualsiasi animale e tutti i prodotti di origine animale, dai formaggi alle uova, dal burro allo yogurt, dalla panna al gelato, dal latte al miele”.  All’interno della dieta vegana basata su cereali, legumi, verdura e frutta sono poi nate correnti di pensiero alimentare ancora più estremiste, come ricorda l’associazione degli agricoltori: “i fruttariani (che mangiano solo frutta caduta dagli alberi, ma escludono limoni, kiwi e ananas), i melariani (che si nutrono solo di mele), i fruttariani crudisti (che ingeriscono solo frutta non cotta e non condita)” .

Su circa 460mila italiani che seguono queste diete restrittive,  oltre i 2/3 sono donne (68%) e giovani, con la percentuale che sale al 2% tra quelli di età compresa tra i 18 ed i 24 anni, secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Eurispes.

Come vengono considerati dai restanti italiani? Quasi parità fra chi li ritiene fanatici (il 49,4%) mentre per l”altra metà si tratta di una scelta rispettabile se non ammirevole.

Senza contare che,  come ricorda il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo,  “proprio il rispetto dei principi della dieta mediterranea ha garantito fino ad ora all’Italia una speranza di vita da record a livello mondiale di 82,8 anni, 85 per le donne e 80,6 per gli uomini.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »