energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dipendenti Ataf in consiglio comunale, sospesa seduta Cronaca

Firenze –   Consiglio comunale sotto assedio: dopo la protesta e il blitz dei dipendenti del Maggio, ecco farsi avanti i dipendenti dell’Ataf, che oggi erano in sciopero contro “le politiche di smembramento” di Ataf gestioni. Con una mozione d’ordine, la consigliera del Gruppo Misto Miriam Amato, richiede di cambiare il programma lavori e, vista la presenza in aula del sindaco Nardella, di avere una risposta dello stesso primo cittadino su Ataf. Richiesta motivata dal fatto che c‘è la delegazione di lavoratori presente e manca in compenso l’assessore Giorgetti, che ha la delega alla mobilità. La presidente Biti dice no, non è possibile, il regolamento non lo prevede. Si scaldano i lavoratori, si alzano in piedi, alzano cartelli con le croci in cui si dichiara la morte dell’Ataf, volano anche accuse contro i banchi della giunta. Insomma la bagarre è totale. Seduta sospesa, lavoratori sgomberati dall’aula. Mentre la delegazione dei lavoratori Ataf se ne sta chiusa fuori dall’aula e intona slogan contro la giunta, è Alessandro Nannini, sindacalista, a ricordare che lo sciopero messo in atto da tutte le sigle sindacali ha visto “un’adesione pressoché totale”. E ricorda anche le ragioni dello sciopero: “Corse non fatte e disservizi, hanno venduto l’azienda dopo averlaa spremuta. Che non gli importi niente si deduce anche dal fatto che Ataf non risulta più tra i partecipanti al Bando. Siamo di 80 elementi sotto organico, mentre probabilmente l’azienda registrerà 2 milioni di utili”. E sulla maggioranza dice: “Sono queste le risposte che danno. Non ne hanno altre”. Riassume Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a Sinistra: “I consiglieri della maggioranza hanno accusato quelli dell’opposizione di avere organizzato il tutto. Non solo non è vero, ma sarebbe meglio che si chiedessero il motivo dell’atmosfera di tensione che si respira in questi giorni a Firenze”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »