energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dipendenti comunali di nuovo sul piede di guerra Cronaca

Altro incontro, nuova guerra in vista: questo il rsultato dell'incontro di ieri, 11 dicembre, al termine del nuovo confronto fra la Rsu dei dipendenti comunali e una delegazione della parte pubblica.  "Dall’ incontro è emerso chiaramente – spiega in una nota l'Usb comunale – che l’atto di indirizzo promosso dalla Giunta sul fondo in data 6 Novembre altro non è stato che una strumentale “chiapparella” elettorale, che non ha avuto alcun seguito applicativo. Infatti il fondo risulta composto ormai quasi unicamente dalle risorse fisse pari a poco più di 17 milioni e riuscirà a malapena (con l’aggiunta di qualche risorsa variabile) a coprire il pagato per l’anno 2012. Quindi – prosegue la nota – si avrà la completa cancellazione dell’istituto della produttività, un istituto che riguarda la totalità dei lavoratori dell’Ente, che subiranno così un ulteriore decurtazione delle loro retribuzioni". E per il 2013? "Per l'anno prossimo la situazione si annuncia ancora più seria, infatti l’Amministrazione ha proposto la definitiva soppressione delle 4 indennità già bloccate o ridotte dal mese di ottobre, l’adeguamento al ribasso dell’indennità di disagio equiparandola all’indennità di rischio prevista dal CCNL cioè ridotta a solo 30 € mensili, la riduzione pari al 30% delle indennità, e del 10% dell’indennità delle P.O. A fronte di queste compressioni salariali – cocnlude l'Usb – ben si guardano invece dal ridurre  le indennità riservate agli assunti a chiamata, che per chi non se lo ricordasse variano da 3.000 a 16.000 € l’anno, così come non toccano minimamente le retribuzioni dei Dirigenti".
Inoltre, a scuotere gli animi già scossi, ci si mette anche una mail giudicata "strana" dagli stessi dipendenti comunali a cui è giunta giusto ieri, in cui si "conferma" che gli emolumenti relativi al mese di dicembre "verranno erogati il giorno 18 dicembre". Esplode l'ansia: perchè confermarlo? .. Intanto, l'Rsu ha lanciato un appello a tutti i lavoratori comunali: lunedì prossimo, 17 ottobre, in occasione dell'ultimo consiglio comunale dell'anno, tutti di fronte a Palazzo Vecchio.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »