energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Diploma Premiato” per 34 studenti Notizie dalla toscana

Alla quinta edizione dell'iniziativa Diploma Premiato, organizzata dall'amministrazione comunale di bagno a Ripoli in collaborazione con l'istituto Isis Gobetti Volta, sono stati premati i ragazzi che hanno conseguito alla Maturità 2012/2013 una votazione superiore a 90/100. In totale 34 studenti, 18 del Volta e 16 del Gobetti, con un 100 e lode al Gobetti, tredici 100 (9 al Volta e 4 al Gobetti). Ai 90-99 (9 al Volta e 11 al Gobetti) è stata consegnata una pergamena-attestato personalizzata, mentre i 100, oltre alla pergamena, hanno avuto due blocchetti di 2 ingressi gratuiti alla stagione teatrale 2012-2013 del Teatro di Antella e alla programmazione cinematografica del Crc Antella, gentilmente offerti rispettivamente da Archetipo A.C. e dal Crc Antella. La cerimonia di premiazione si è svolta ieri pomeriggio, informa la nota odierna del Comune di Bagno a Ripoli, nella Sala consiliare "Falcone e Borsellino" del Municipio.
All'evento, introdotto dall'assessore alle Politiche educative e formative Rita Guidetti, che ne ha spiegato le motivazioni, erano presenti il presidente della Scuola di Scienze Aziendali Filippo Salvi e la professoressa Vittoria Franco, docente alla Normale di Pisa, oltre al sindaco Luciano Bartolini e alla dirigente del Gobetti-Volta Clara Pistolesi.

Le dichiarazioni
“Un nuovo incontro emozionante e significativo il Diploma Premiato edizione 2012 – ha dichiarato il sindaco Luciano Bartolini -. Nella sala piena di ragazzi e parenti c'erano molta energia e grande soddisfazione. La nostra scelta di premiare gli studenti che hanno ottenuto i risultati scolastici migliori è una testimonianza del valore che assegnamo al merito. Nella nostra società, purtroppo, il merito vale poco o nulla, e invece deve essere valorizzato in ogni luogo di responsabilità. Se lo avessimo sempre fatto, l'Italia sarebbe probabilmente andata meglio di come sta andando adesso: penso alla politica, alle imprese, ma pure alle scelte di ciascuno di noi. Tutti dobbiamo cercare sempre qualità e merito. Questo il senso della nostra manifestazione, unito alla constatazione e quindi alla sottolineatura di come i luoghi dell'apprendere si siano moltiplicati. L'invito che abbiamo rivolto, anche in prospettiva futura, ai ragazzi è che si può apprendere sempre: non c'è più il momento del solo lavoro o del solo studio, l'aggiornamento è continuo, le occasioni per imparare sono ormai numerosissime, si può apprendere con il volontariato, nelle associazioni culturali, coltivando un hobby, viaggiando, stando in rete, lavorando. L'apprendimento dura tutta l'esistenza ed è una delle cose più importanti fra quelle che danno un senso alla vita”.

Foto Comune di Bagno a Ripoli

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »