energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Discarica abusiva in bosco privato, il Comune attiva Alia e proprietario Breaking news, Cronaca

Firenze – Una discarica a cielo aperto, in un bosco privato:  materassi, pneumatici, ferraglie e altri rifiuti speciali sono stati rinvenuti dalla Polizia locale dell’Unione comunale del Chianti Fiorentino nell’area boschiva, di proprietà privata, di via Scopeti, nel territorio di San Casciano Val di Pesa. Una Rifiuti di ogni genere accumulati a causa dell’atteggiamento incivile e privo di scrupoli, legato a conferimenti non corretti. Ad essersi attivato tempestivamente, con l’obiettivo di individuare una soluzione alla criticità dei rifiuti abbandonati nell’area privata, è il Comune di San Casciano che ha interpellato il gestore del servizio rifiuti Alia e la stessa proprietà.

“Si tratta dell’ennesimo atto di inciviltà – dichiara l’assessore all’ambiente Consuelo Cavallini – far fronte, con gli strumenti di nostra competenza, al problema dei rifiuti abbandonati che nel nostro territorio si verifica nelle aree pubbliche e private, è una priorità dell’amministrazione comunale. Il proprietario dell’area di via Scopeti è chiamato per legge ad intervenire rivolgendosi ad una ditta specializzata ma è indubbiamente penalizzato e stiamo cercando, insieme ad Alia, la strada più adeguata da percorrere, in ottemperanza alle normative vigenti. La cosa certa è che i rifiuti saranno rimossi al più presto”.

L’amministrazione comunale tiene inoltre a precisare che quella di via Scopeti non è la sola zona boschiva appartenente ad un soggetto privato. “La totalità delle aree boschive presenti a San Casciano – conclude l’assessore Cavallini – è di proprietà privata e non pubblica, per questo motivo ogni volta che si verifica il ritrovamento di rifiuti abbandonati in tali aree è necessario coinvolgere il proprietario”.

Foto: l’assessore Consuelo Cavallini

Print Friendly, PDF & Email

Translate »