energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Diseguali” alla Galleria dei Medici Notizie dalla toscana

“Diseguali” è l’evento organizzato dalla Provincia di Firenze all’interno della galleria dei Medici per proporre modelli nuovi e forme diverse di fare impresa. C’è la cooperativa che realizza oggetti d’arredo in cartone, quella che ricicla gli oggetti per produrne di nuovi, un’officina che ripara biciclette ed anche un piccolo giardino per valorizzare le aziende che lavorano nel verde. Esperienze creative della cooperazione sociale che includono anche le marginalità sociali.
Dalle ore 10 alle ore 19 del 21 e 22 ottobre sarà possibile visitare gratuitamente la Galleria ed immergersi in un percorso creativo per conoscere le tante opportunità che le diverse parti sociali offrono per sviluppare politiche del lavoro più responsabili.
Oltre ad uno spazio della Provincia di Firenze dedicato al collocamento mirato – job fair – saranno presenti le grandi aziende private fiorentine che si sono impegnate nell’assunzione di lavoratori svantaggiati.
Protagoniste le cooperative sociali di tipo b, che offriranno ai visitatori momenti di degustazione, vendita dei loro prodotti ed allestimenti di spazi in cui sarà possibile conoscere l’offerta di servizi qualificati, professionali e affidabili dimostrando che la miglior risorsa per un’azienda è il capitale umano.
Le cooperative sociali che si sono impegnate in questa “impresa” sono: Archimede, Atelier, Liberamente, Nuova Chianti, Samarcanda, Sociale in rete ed Ulisse.
Queste imprese scelgono di favorire l’inserimento nel mondo del lavoro di persone a rischio di esclusione sociale provenienti da situazioni di disagio, promuovendo percorsi di autonomia sociale. Non perseguono fini di lucro, ma l’interesse generale della comunità alla promozione e all’integrazione sociale dei cittadini. All’interno del percorso allestito nella Galleria dei Medici saranno presenti anche due eccellenze nazionali della cooperazione sociale: il Consorzio ABN di Perugia -che opera ormai da tempo nel settore dell’energia solare- e la Cooperativa Parvus Flos di Siena, che sfrutta la geotermia per riscaldare le serre in modo pulito, riducendo sensibilmente i costi di gestione.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »