energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Disordini di ottobre, 19 misure cautelari Breaking news, Cronaca

Firenze – A distanza di 4 mesi dai fatti, arrivano dalla polizia di Firenze 7 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari, più altre misure per un totale di 19 provvedimenti, per gli scontri avvenuti il 30 ottobre scorso a Firenze. La manifestazione si tenne nella serata e scaturì in rete, da un appello senza firma.   La protesta era contro il lockdown, e rapidamente prese una piega violenta. A manifestare c’era una parte delle categorie produttive, qualche associaizone, cittadini senza precisi riferimenti politici, gruppi genericamente di sinistra e di destra. La manifestazione coinvolse la città con danni agli arredi urbani per circa 30mila euro,  5 feriti fra le forze di polizia, contusi fra i manifestanti, arresti e denunce. Fra le altre azioni, anche il lancio di molotov. Le indagini hanno messo sotto tiro l’area anarchica e antagonista. Stamattina sono state seguite svariate perquisizioni fra le persone individuate dalle forze dell’ordine, fra cui anche una persona non destinataria di provvedimenti. Fra gli arrestati anche tre ragazzi dell’occupazione di viale Corsica. l’età dei destinatari di porvveidmenti va dai 20 ai 31 anni. Per altri 7, obbligo di dimora con divieto di allontanamento dalle 20 alle 7, e 5 all’obbligo di firma. Fra i reati contestati, a vario titolo, danneggiamento di beni pubblici e privati, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, fabbricazione e lancio di ordigni incendiari. Dalle indagini risulterebbero identificate e denunciate 37 persone.

In mattinata, intanto si è svolto un presidio in piazza Indipendenza per protestare contro le misure prese dalla forze dell’ordine.

 

Foto: Luca Grillandini

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »