energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Nuovo divieto di balneazione al Cinquale Cronaca

Montignoso (Massa-Carrara) – A causa del maltempo di ieri, sabato 26 luglio, sulla spiaggia c’erano poche persone. Molti erano partiti spaventati dalla vera e propria bomba d’acqua abbattutasi sul Massese nella tarda mattinata passata. Quelli che c’erano, però, non hanno nuovamente potuto fare il bagno. Niente tuffo in mare a causa di un nuovo divieto di balneazione emesso dal vicesindaco di Montignoso (Comune che ha competenza sulla spiaggia cinqualina), Eleonora Petracci. La vicesindaco ha firmato l’ordinanza sulla base del report inviato da Arpat, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, a seguito delle analisi condotte sui campionamenti di acqua di mare prelevati il 25 luglio alla destra del torrente Versilia, lato Poveromo-Ronchi, insomma. Le acque al di là del ponte del Cinquale, insomma, sarebbero non ideonee alla balneazione.

La speranza è che questo nuovo divieto possa non nuocere ai balneari, già provati dal calo di presenze dovute al maltempo ed alla crisi economica. Chi scrive, a dir la verità, può testimoniare, di ritorno da qualche giorno di mare trascorso proprio al Cinquale (ad onor di cronaca alla sinistra del ponte), che difficilmente le acque del mare versiliese sono state5 limpide come quest’anno. E che, in fin dei conti, se divieto dev’essere, ha poco senso vietare la balneazione al Cinquale e lasciare come nulla fosse che l’estate dei vip di Forte dei Marmi prosegua come se nulla fosse.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »