energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Divina Bellezza 2015 – Tutte le iniziative in programma‏ Cultura

Firenze – Siena e la sua cattedrale, un legame unico che lega i cittadini al Duomo di Siena e che è stato posto al centro del programma “Divina Bellezza 20015” dall’Opera della Metropolitana di Siena nella figura del suo Rettore Gian Franco Indirizzi attraverso  una serie di appuntamenti culturali gratuiti rivolti agli abitanti della città del Palio. La prima serie di appuntamenti è dedicata ai cittadini nati e residenti a Siena ed è intitolata “Il Duomo dei Senesi – un Febbraio all’Opera”Per tutto il mese di febbraio le scuole senesi di ogni livello e grado potranno partecipare a incontri didattici gratuiti su argomenti che spaziano dalla pittura alla scultura, dalla storia ad aspetti più specifici, come il Pavimento del Duomo di Siena.

I percorsi didattici denominati Opa Edu saranno condotti da storici dell’arte. Sempre durante tutto il mese di febbraio, ogni sabato l’Opera della Metropolitana offre la possibilità straordinaria di effettuare il percorso Porta del Cielo ad una tariffa agevolata rivolta esclusivamente alle famiglie senesi. Il tour Opa Family prevede una visita guidata ai sottotetti della Cattedrale con la possibilità, per chi ha figli minori, di abbinare successivamente ed in maniera autonoma il percorso Animal Stickers. Per le domeniche di febbraio, invece, l’Opera del Duomo ripropone, dopo il successo della passata edizione, Il Saloncino – Un tè all’Opera” durante il quale sarà possibile, gratuitamente per i residenti, assistere a conferenze inerenti specifici argomenti relativi alla storia del Complesso Monumentale e degustare pregiati tè provenienti da tutto il mondo in un’atmosfera che richiamerà i circoli culturali inaugurati da Vittorio Alfieri proprio all’interno del Museo dell’Opera. Ecco il programma : 1 febbraio Gian Franco Indrizzi, Rettore dell’Opera della Metropolitana, si presenta alla Città, 8 febbraio Tarcisio Bratto e la scoperta della Cripta sotto il Duomo,15 febbraio Gioachino Chiarini ed il SATOR del Duomo di Siena, 22 febbraio Marilena Caciorgna ed il Mosè di Domenico Beccafumi.   Dal 1 marzo, Dialoghi 2015, propone, nella Cripta sotto il Duomo, «Nutritevi dell’amore di Cristo”  con l’esposizione della tela di Francesco Vanni “Santa Caterina da Siena beve dal costato di Cristo”.

Il capolavoro dell’arte senese della fine del XVI Sec. sarà esposto al grande pubblico fino al 31 ottobre e verrà presentato, in chiave spirituale, in relazione alle tematiche legate alla nutrizione alla base dell’esposizione universale 2015 di Milano. Nel giorno della nascita e della morte di Santa Caterina, rispettivamente nei giorni 25 marzo e 29 aprile, nella Cripta sotto il Duomo verrà illustrata ai cittadini l’opera d’arte anche attraverso le lettere della Santa senese. Ormai giunta alla sua quarta edizione, Lux in Nocte 2015, rappresenta al meglio la volontà di rinsaldare il legame dei senesi verso la propria cattedrale. Una serata evento che quest’anno, nel celebrare il solstizio d’estate, continuerà, attraverso la tradizionale apertura notturna dell’intero complesso museale, a proporre percorsi dove le varie discipline artistiche si incontrano tra suggestioni visive, musicali, danzanti. Il tema dell’Expo 2015 sarà, per quest’anno, al centro delle performance legate alla spiritualità e all’anno Eucaristico della Diocesi.

Tra gli appuntamenti ormai consolidati negli anni, il Museo dell’Opera propone I Notturni dell’Opera” aperture straordinarie tra arte fede e astronomia: dal Facciatone del Duomo Nuovo, si potranno osservare, attraverso specifica strumentazione, particolari momenti di combinazione astrale. L’evento unico, previsto  eccezionalmente per l’anno dell’Expo 2015, sarà “La scopertura del pavimento della Cattedrale” per tutto il mese di luglio per unire la “Divina Bellezza” di questa opera d’arte unica al mondo al tema ”Nutrire il pianeta, Energia per la Vita”.  Il Mosè che fa scaturire l’acqua dalla roccia,rappresentato da Domenico Beccafumi davanti all’altare Maggiore, culmine del percorso iconografico e simbolico del pavimento si collega al messaggio dell’acqua come fonte di vita. Le tarsie saranno visibili anche dal 18 agosto al 27 ottobre con visite guidate, appuntamenti straordinari di approfondimento ed eventi correlati al tema. Infine, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Siena, verrà riproposto il progetto Chiese aperte”. Visite guidate, da maggio ad ottobre, al patrimonio artistico conservato all’interno delle numerose chiese e basiliche cittadine che per anni o non sono state aperte al pubblico o semplicemente non sono state oggetto di approfondimento e dibattito.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »