energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Domande di asilo più rapide Notizie dalla toscana

Obiettivo: rendere più efficiente la macchina organizzativa e più rapido l’esame delle domande presentate in Toscana Sono 1909 le richieste di asilo che verranno esaminate dalla nuova sezione fiorentina della commissione territoriale di Roma per il riconoscimento della protezione internazionale, che ha iniziato oggi l’attività in Prefettura alla presenza del sottosegretario all’Interno con delega all’asilo e all’immigrazione, Sonia Viale.
L’ organismo, che ha competenza per tutta la Toscana, è stato istituito dal Ministero dell’Interno per rendere più efficiente la ripartizione delle numerose domande presentate nella nostra regione, che finora venivano esaminate dalle commissioni di Torino e Bologna, e per garantire il loro esame in tempi più rapidi.
La commissione, composta da un vice prefetto, che la presiede, e da rappresentanti della Questura, del Comune di Firenze e dell’ ACNUR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati), si riunirà in Prefettura a Firenze tutte le settimane, dal lunedì al venerdì. Il suo compito è di verificare per ogni richiedente asilo che sussistano i presupposti per il riconoscimento dello status di rifugiato. E’ già stato fissato un calendario di audizioni giornaliere alle quali saranno presenti anche interpreti delle diverse lingue e idiomi, in modo da assicurare la miglior comprensione di ogni situazione. Tante sono infatti le nazionalità presenti nella regione: la più numerosa è la Nigeria (30%), seguita da Ghana (18%), Mali (12%), Bangladesh e Pakistan (10% ciascuno).
Il sottosegretario Sonia Viale durante la sua visita in Prefettura ha incontrato, insieme al prefetto Paolo Padoin, gli assessori regionale Riccardo Nencini e provinciale Giovanni Di Fede e il vice sindaco di Firenze Dario Nardella con i quali ha fatto il punto sull’accoglienza dei profughi in Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »