energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Domani (8,30) da piazza Duomo via alla Firenze Marathon. Occhio alla viabilità Sport

Firenze – Domani alle 8.30 da piazza Duomo parte la 34esima edizione della Asics Firenze Marathon con il plotone dei diecimila iscritti (da verificare il numero degli effettivi partenti) che si sposteranno verso piazza San Marco  per rientrare da via La Marmora. Il percorso prosegue poi a destra verso piazzale Donatello per poi tornare subito a piazza della Libertà verso le Cascine; dopo l’itinerario all’interno del parco gli atleti attraverseranno l’Arno transitando su Ponte alla Vittoria dirigendosi poi verso l’Oltrarno. Qui percorreranno lungarno Guicciardini, Borgo San Jacopo, Ponte Vecchio (bypassando i cantieri di via dei Bardi) per poi arrivare dal Ponte alle Grazie, in zona San Niccolò, e tornare in riva destra d’Arno attraversando il ponte omonimo. Da qui l’itinerario rientra in centro da lungarno della Zecca Vecchia, passa in piazza Santa Croce e da via Ghibellina per tornare nuovamente sui viali (viale Giovine Italia) e dirigersi verso Varlungo percorrendo i lungarni fino alla rotatoria di via del Gignoro.

Da qui gli atleti tornano indietro lungo la ferrovia per attraversarla a Ponte al Pino e poi, dopo aver transitato in zona stadio, nuovamente sul cavalcavia di piazza Alberti. Una volta rientrato sul viale il percorso si dirige verso il centro da via dell’Agnolo e, dopo essere arrivato in via Curtatone, torna verso il centro per concludersi in piazza San Giovanni.

Si tratta di un percorso che interessa molti nodi cruciali della viabilità cittadina, compresa i viali di circonvallazione e i lungarni da e per la zona sud della città, che saranno quindi chiusi. 

Per gli spostamenti si ricorda che sarà sempre percorribile l’anello viale dei Colli-Gavinana-Ponte del Varlungo-via della Chimera-via del Gignoro-viale Righi-viale Volta-piazza delle Cure-viale Don Minzoni poi liberi verso Indiano per ricongiungersi dalla zona dell’Isolotto-via Pisana fino a Porta Romana per rientrare sul viale dei Colli. Poi dalle 12 sarà riaperto anche Ponte alla Vittoria e piazza Gaddi. Gli ospedali esterni come Nuovo San Giovanni di Dio, Santa Maria Annunziata e Careggi sono sempre quindi raggiungibili. Accesso sempre consentito anche per l’ospedale di Santa Maria Nuova: fino alle 9 passando da viale Segni-via della Mattonaia-via Niccolini-piazza d’Azeglio e poi via Giusti etc; dopo le 9 il percorso consueto da piazzale Donatello-via Alfieri-via Giusti etc.
La stazione di Santa Maria Novella sarà consentito l’accesso da viale Strozzi-piazzale Montelungo per lasciare passeggeri al binario 16.

Alle 9.35, quindi, anche l’ultimo degli atleti partecipanti sarà transitato dai viali che verranno quindi riaperti al traffico. Il tempo limite per completare la gara da regolamento è di sei ore, dopodiché tutte le strade interdette al traffico saranno state riaperte.

Oltre alla maratona si potrà correre nella Ginky Family Run, aperta ad adulti e ragazzi, con partenza alle 9 da piazza della Repubblica dove sarà l’arrivo dopo 2 km. In Piazza della Repubblica ci sarà per il primo anno un vero e proprio Villaggio a tema con la presenza tra gli altri di Cocco e Pinna della trasmissione televisiva Pechino Express.

Alle 8.27, sempre sul percorso della maratona, partirà la MarathonAbile, la gara per diversamente abili in hand-bike, con Alex Zanardi che coordina il progetto Obiettivo Tre che ha lo scopo di cercare nuovi atleti in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Zanardi e una ventina di atleti hanno fatto in carrozzina l’allenamento di rifinitura sulla pista dello stadio di atletica Asics Firenze Marathon Stadium. Poi è stato in visita presso il Marathon Expo.

I RIFERIMENTI E I RECORD
Lo scorso anno in campo maschile vinse l’etiope Teshome Shumi Yadete in 2:11’57” mentre il record della gara maschile è del keniano James Kutto che chiuse in 2h 08’40” nell’edizione 2006.
Lo scorso anno vinse la gara femminile la keniana Winny Jepkorir in 2h 28’46” mentre il record della gara donne è della slovena Helena Javornik: 2h 28’15” nell’edizione 2002.


MARATHON EXPO, LE GRANDI NOVITA’ DEL 2018: STAZIONE LEOPOLDA
Grandi novità intanto sono state svelate per l’edizione 2018 in un asuggestiva presentazione venerdì sera presso la Sala D’Arme di Palazzo Vecchio, presenti tra gli altri oltre al presidente di Firenze Marathon Giancarlo Romiti, anche l’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci, l’assessore all’urbanistica Giovanni Bettarini, il presidente del Consiglio regionale delegato provinciale del Coni, Eugenio Giani. Il Marathon Expo nel 2018, 35esima edizione, si trasferirà dall’Asics Firenze Marathon Stadium alla Stazione Leopolda, una novità di grande impatto sia dal punto di vista della maggiore superficie a disposizione sia perché cambierà radicalmente la filosofia dell’evento e della maratona stessa nel contesto cittadino. Il nuovo scenario è la base per ulteriori grandi novità che verranno ulteriormente sviluppate nei prossimi tre anni e svelate alla città già a partire dall’immediato dopomaratona.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »