energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Domenica 21 aprile Cinema, Idee per la sera, Spettacoli

Teatro Magnolfi di Prato
Il Compostela Forum del Villaggio San Francesco di Scarperia presenta lo spettacolo teatrale “Senza fissa dimora” con Marco Paoli, Massimiliano Boretti e con le musiche dal vivo di Francesco Perrotta.

Lo spettacolo si svolgerà Domenica 21 Aprile alle ore 17.00 al Teatro MAGNOLFI di PRATO in collaborazione con l’Associazione Giorgio La Pira Onlus, Serena Conforti e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Prato.
La raccolta dei fondi sarà destinata all’Associazione Giorgio La Pira Onlus.
Oltre a questo spettacolo teatrale, il Villaggio San Francesco sta mettendo a punto un progetto dal nome  “Teatro senza fissa dimora” Un cantiere aperto di attività teatrali inerenti i temi del sociale, uno spazio di aggregazione sociale e culturale.
Si consiglia di effettuare la prevendita biglietti contattando Pia o Elena tutti i giorni dalle 8,30 alle 14.00 al numero 0574/604263
Prezzo del biglietto € 15

ABILITÀ DIFFERENTI SUL PALCOSCENICO
L’iniziativa, in programma tra il 20 e il 21 al Teatro Niccolini, è promosso da Compagnia Xe e Comune di San Casciano. Spettacoli, con ragazzi diversamente abili, convegni, libri e video sul tema del rapporto tra arte ed handicap


“Se io fossi te”: un’ampia rassegna con spettacoli, convegni, libri e video dedicati al rapporto tra arte e handicap. Il gioco serio del far finta, interpretato sul palcoscenico del Teatro Niccolini, da ragazzi diversamente e adulti normodotati impegnati in uno scambio di ruoli, personaggi, identità, diventa l’esperienza centrale di una rassegna e di un progetto dedicato alle abilità differenti. Tra sabato 20 e domenica 21 il teatro di San Casciano ospiterà la terza edizione di “Se io fossi te”, evento promosso dalla Compagnia di teatrodanza Xe e dal Comune di San Casciano. L’iniziativa apre i battenti con la tavola rotonda Arte ed handicap (ore 10), coordinata da Marinella Guatterini, critico e direttrice del corso di teatrodanza presso la Civica Scuola di Arte Drammatica “Paolo Grassi”. La discussione si arricchirà degli interventi di Piera Pieraccini, responsabile dipartimento danza-movimento e direttore della sezione Art Therapy Italiana Toscana, di un rappresentante della Regione Toscana, del sindaco Massimiliano Pescini, di Julie Ann Anzilotti, coreografa della compagnia Xe, di Alessandro Pecini, direttore e regista della Compagnia Lunatikos.

La rassegna entra nel vivo sabato (21,15) con lo spettacolo La pazza Gioia presentato dalla Compagnia XE per la coreografia di Julie Ann Anzilotti, e domenica (ore 21,15) con l’allestimento L'eccezione e la regola di Bertold Brecht, prodotto dalla Compagnia Lunatikos a cura di Alessandro Pecini. Nel corso della rassegna si terrà la presentazione del libro In mezzo alle margherite a cura di Julie Ann Anzilotti (Ed. Cepli), incentrato sulla storia della Compagnia e dell' incontro fra teatrodanza e abilità differenti. Inoltre domenica 21 alle ore 18 saranno proiettati due video artistici sul tema della rassegna, realizzati da Leonardo Filastò e Helga Maestrini.

“Se io fossi te” è frutto espressivo del progetto “Personae” che vede la Compagnia Xe collaborare con il Comune di San Casciano da circa dodici anni. Un percorso rivolto a giovani adulti con handicap sia psichici che fisici, teso a valorizzare e creare momenti di socializzazione e di partecipazione alla vita socio-relazionale attraverso la danza e il teatro di movimento. Ilavoro, coordinato insieme all’educatrice del Comune Laura Dainelli, ha portato alla realizzazione di un laboratorio permanente frequentato da dieci ragazzi tra i 19 e i 42 anni con disabilità psico-fsiche di diverso genere e grado. Il laboratorio è condotto e curato dalla coreografa Julie Ann Anzilotti, insieme ad alcuni danzatori della compagnia Xe tra cui Giulia Ciani e Francesco Margarolo e a quattro operatrici: Helga Maestrini, Martina Ermini, Carolina Pippucci, Alessandra Passanisi.

Al progetto partecipato attivamente anche i genitori dei ragazzi coinvolti, da anni riuniti nell’ “Associazione per Crescere Insieme”. “I risultati raggiunti in tutti questi anni – commenta Julie Ann Anzilotti – sono stati sorprendenti perché, oltre ad avere raggiunto l’obiettivo di socializzazione, l’attività ha permesso ai ragazzi di crescere e far emergere realmente le loro differenti abilità”. Sono complessivamente otto gli spettacoli allestiti negli anni nell’ambito del progetto “Personae”.

Al Sonar di Colle Val d'Elsa
appuntamento con le improvvisazioni jazz di Impro Zero

Improvvisazioni musicali sul palcoscenico, interpretando il linguaggio del jazz. Domenica 21 aprile, alle ore 21.30, arriva al Sonar, Casa della musica – in località Molinuzzo, 3 a Colle di Val d’Elsa – il progetto Impro Zero, nato da un’idea dell’associazione culturale livornese Spazio Zero. La serata sarà aperta dall’orchestra Mosaico, dell’omonima associazione colligiana, che renderà omaggio sul palco ad Archie Shepp, nume tutelare della grande stagione della New Thing degli anni ’60. L’appuntamento è a ingresso libero e conta sul patrocinio del Comune di Colle di Val d'Elsa.

Il progetto Impro Zero realizza una formula di concerto in cui i musicisti, in numero ogni volta variabile, improvvisano sul palco in piccole formazioni – dal solo al sestetto – che si formeranno al momento, tramite sorteggio, ognuno con il proprio linguaggio e la propria attitudine musicale. In questo modo il linguaggio del jazz, da cui proviene la maggior parte di questi musicisti, cerca di reinventarsi scegliendo una direzione differente, nel tentativo di superare gli asfittici confini di certi luoghi comuni legati al jazz stesso e a ciò che ne fa parte. Un progetto di grande valore artistico a cui parteciperanno musicisti provenienti da diverse parti della Toscana e che si alterneranno sul palcoscenico per suonare senza alcuna costruzione o spartito, completamente al di fuori degli schemi.

L’orchestra Mosaico è composta da Emiliano Nigi, voce; Sara Ceccarelli, flauto; Emanuele Parrini, violino; Andrea Beninati, violoncello; Tobia Bondesan, sax alto; Stefano Bartolini, sax tenore; Maurizio Sammicheli,  chitarra; Silvia Bolognesi, contrabbasso; Matteo Addabbo, tastiere, ed Ettore Bonafé, batteria e percussioni.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »