energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Donatella Mei: Drosofila, Drosofilina, Verme e Vermettino Cultura

Firenze – 6 dicembre 2018 – Donatella Mei: Drosofila, Drosofilina, Verme e Vermettino 

Donatella  Mei è particolarmente attenta al tema del divenire, della trasformazione.  Nelle sue opere, evidenzia gli aspetti che accomunano umani e insetti sociali e abbatte la divisione tra gli esseri viventi, tutti ugualmente soggetti e partecipi del processo circolare di trasformazione.

A proposito della sua mostra Donatella racconta che:

Il mio lavoro si basa da sempre più su “ciò che passa, trascorre” che su “ciò che permane”: la luce che “passa” attraverso gli oggetti, la luce che fa mutare la forma delle cose creando trasparenze che si trasformano in apparenze di nuove forme, “trans-apparenze”. Anche per quello che riguarda il cibo ho lavorato spesso su ciò che di questo “si consuma nel tempo”, sulla trasformazione che subisce il cibo avariandosi.

La “Drosophila” (= “amante della rugiada”) – un microscopico insetto che affligge la frutta sulla nostra tavola quando diventa troppo matura è uno dei temi su cui ho più a lungo lavorato. Perché proprio la Drosophila? perché gli studiosi del DNA recentemente hanno appurato che questo minuscolo insetto ha qualcosa nel suo DNA molto simile al nostro.

Allora mi sono sentita un po’ Drosophila e ho guardato il mondo attraverso il suo gigantesco occhio fatto di segmenti ed ho immaginato di vedere come vede lei: infranto, un mondo di frammenti. Ho creato allora una serie di collages basati su questa visione “frammentata” ed una analoga serie di piccoli dipinti su vetri, vetrini come quelli in cui nei laboratori è esaminata la “Drosophila”.

Questo è avvenuto ormai nel lontano 2001 quando ho cominciato a lavorare su questo tema in occasione di una mostra sulle nuove tecnologie biologiche chiamata “oh! Bio mio”.

Da allora ho continuamente approfondito il tema sia allargando la tematica al cibo che “si macera” sia usando varie tecniche dalla ceramica al bronzo e all’ottone, dalla cera agli acetati e ai disegni ritagliati e ai collages, alla pittura vera e propria e al disegno.

Il tema della consunzione nella natura (frutta e vegetali), del tempus fugit è ben noto nella storia dell’arte ed ha dato luogo soprattutto nel ‘600 a bellissime nature appunto “morte” popolate di bruchi, vermi ed insetti vari. Ecco perciò il mio libro sulla mosca basato sulla A delle “Voyelles” di Rimbaud e le mie ceramiche sui vermi e vermettini…

Attualmente sto creando un’installazione sul “cibo che passa”, cioè si consuma e si trasforma attraverso i suoi piccolissimi fruitori, insomma sulla catena alimentare non alla fine del suo percorso ma all’inizio di una trasformazione nuova….

Firenze – Sabato 15 dicembre 2018, ore 11:00 – Inaugurazione della mostra di Donatella Mei: Drosofila, Drosofilina, Verme e Vermettino.

La mostra, presentata da La Cour Carrée, resterà aperta dal 15 al 30 dicembre 2018
orario: dalle 10:00 alle 15:00
dal martedì al sabato e su appuntamento
Dove:
Gazebo n.1 del Mercato storico delle Pulci
Largo P. Annigoni (Firenze

Leggi anche: A spasso nel magico mondo di Donatella Mei

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »