energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Donne e cultura mafiosa, un incontro nel nome di Rossella Breaking news, Cultura

Firenze – In occasione del XX anniversario della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne il Consiglio comunale di Firenze in programma lunedì prossimo, 25 novembre, tratterà, a partire dalle 16 un focus su “La violenza sulle donne nella cultura mafiosa. Rossella Casini e le Altre”.

“Un incontro di particolare importanza perché andremo a ricordare una giovane studentessa fiorentina, estranea alla cultura mafiosa, che fu vittima della ‘Ndrangheta. Rossella Casini – spiega il presidente del Consiglio comunale Luca Milani – è divenuta un’icona della lotta alla malavita e ha scatenato un moto di ribellione in tante persone. Avremo una testimonianza importante direttamente da Palmi e renderemo omaggio ad una ragazza che dopo la morte è stata dimenticata per tanto tempo e sulla cui vicenda non è mai stata fatta pienamente chiarezza”.

Dopo i saluti del presidente del Consiglio comunale e della vice sindaca Cristina Giachi verrà proiettato un breve filmato su Rossella Casini di Emanuela Gasbarroni.

Interverranno il Prefetto di Firenze Laura Lega, l’assessora ai diritti e pari opportunità Sara Funaro, la presidente del Tribunale di Firenze Marilena Rizzo. Dopo il “reading” a cura di F.a.R.M. col progetto teatrale di F. Negri e G. Salis seguiranno gli interventi del referente provinciale del coordinamento provinciale dell’associazione Libera Giovanni Esposito, un parente di Rossella Casini, Sauro Ranfagni, il fondatore del Comitato Rossella Casini e membro del presidio di Libera di Palmi Enzo Infantino ed il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Firenze Giuseppe Creazzo.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »